Cuba, la nuova costituzione apre la strada al matrimonio egualitario

di

La definizione di matrimonio sarà ridefinita come "unione volontaria e consensuale tra due persone senza distinzione di sesso".

CONDIVIDI
278 Condivisioni Facebook 278 Twitter Google WhatsApp
1957 0

Il governo cubano è attualmente al lavoro su una nuova Costituzione che potrebbe consentire le nozze same-sex.

Secondo Granma, giornale ufficiale di Stato, la definizione di matrimonio sarà ridefinita come “unione volontaria e consensuale tra due persone senza distinzione di sesso”. Una novità storica, che di fatto aiuterebbe i legislatori per una futura legalizzazione del matrimonio egualitario.

Homero Acosta, segretario di Stato, ha detto a Reuters: “Un matrimonio tra due persone dello stesso sesso rafforzerebbe i principi del nostro progetto di uguaglianza e giustizia”. La nuova costituzione, va detto, non legalizzerebbe automaticamente le nozze same-sex nel Paese, ma spianerebbe la strada ad eventuali leggi future.

La bozza finale della nuova costituzione sarà poi votata attraverso un referendum nazionale. Argentina, Brasile e Uruguay, Paesi vicini, hanno già legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso. L’omosessualità è legale a Cuba dal 1979, ma il livello di omofobia è ancora oggi altissimo in tutto l’Arcipelago.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Taiwan Pride: 130.000 persone per chiedere pari diritti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...