Cuba, la nuova costituzione apre la strada al matrimonio egualitario

La definizione di matrimonio sarà ridefinita come “unione volontaria e consensuale tra due persone senza distinzione di sesso“.

Il governo cubano è attualmente al lavoro su una nuova Costituzione che potrebbe consentire le nozze same-sex.

Secondo Granma, giornale ufficiale di Stato, la definizione di matrimonio sarà ridefinita come “unione volontaria e consensuale tra due persone senza distinzione di sesso. Una novità storica, che di fatto aiuterebbe i legislatori per una futura legalizzazione del matrimonio egualitario.

Homero Acosta, segretario di Stato, ha detto a Reuters: “Un matrimonio tra due persone dello stesso sesso rafforzerebbe i principi del nostro progetto di uguaglianza e giustizia“. La nuova costituzione, va detto, non legalizzerebbe automaticamente le nozze same-sex nel Paese, ma spianerebbe la strada ad eventuali leggi future.

Cultura

TDOR 2019: ricordiamo le vittime dell’odio trans

A 20 anni dall'istituzione della data, il 20 novembre 1999, ricordiamo la storia di un ragazzo FtM.

di Alessandro Bovo