Cuba invita Sean Penn per la Giornata contro l’omofobia

Per la prima volta sull’isola castrista verrà proiettato “Milk” in occasione delle attività previste per la Giornata Mondiale contro l’Omofobia. Mariela Castro ha invitato l’attore a parlare del film.

Tra poco meno di una settimana,il 17 maggio, si celebra la Giornata Mondiale contro l’Omofobia e la Transfobia e in occasione dell’appuntamento, moltissime assocazioni in altrettanti stati hanno dato l’adesione al "Kiss-in" indetto.

Fuori da questo elenco, ma non meno decisa a prendere parte alle celebrazioni c’è anche Cuba e in particolar modo il Centro Nazionale dell’Educazione Sessuale guidato da una Mariela Castro (figlia di Raùl e nipote di Fidel) impegnata ormai da anni sul fronte dei diritti delle persone lgbt.

Il programma del ben sette giorni di attività tra cui dibattiti, incontri, mostre, proiezioni di film cubani e internazionali (compreso la fiction della Rai "Il padre delle spose", una puntata di "Grey’s Anatomy" e il film argentino "XXY"), tavole rotonde, serate di gala, presentazioni di libri e spettacoli teatrali.

Molto attesa, e fortemente voluta da Mariela Castro in persona, la proiezione di "Milk" alla presenza di Sean Penn, che è stato invitato ufficialmente a prendere parte alle attività cubane contro l’omofobia.

"Abbiamo inviato un invito speciale a Sean Penn ad Haiti – ha detto Mariela Castro durante la conferenza stampa di presentazione della settimana contro l’omofobia – per vedere se riesce a venire a Cuba nel giorno della proiezione del suo film per partecipare al dibattito". Penn si trova ad Haiti dove ha trascorsol’ultimomese in attività in soccorso della popolazione colpita dal terremoto.