Dal 22 luglio alla Camera si discute la legge contro l’omofobia

di

Inizierà dopo la prima metà del mese la discussione in aula su un testo contro la violenza omofoba e transfobica. I relatori saranno Ivan Scalfarotto (Pd) e Antonio...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4202 0

La seconda metà di luglio potrebbe segnare una svolta nel dibattito sui diritti civili e sulla tutela delle persone lgbt in Italia. Secondo il calendario della Camera dei deputati, infatti, inizierà lunedì 22 la discussione generale sulle proposte di legge contro l’omofobia i cui testi sono stati presentati nei mesi scorsi.
Secondo quanto riporta il sito di Rete Lenford, l’associazione di avvocati che si occupa di questioni lgbt, la settimana prossima i deputati Ivan Scalfarotto (Pd) e Antonio Leone (Pdl) presenteranno un testo base sul quale si potranno presentare, discutere e votare gli emendamenti.
L’ultima discussione su una legge contro l’omofobia in Parlamento risale alla scorsa legislatura , quando relatrice della legge era Anna Paola Concia.

Il dibattito non entrò mai nel vivo perché l’Udc, il Pdl e la Lega Nord votarono a favore di una eccezione di costituzionalità. Una legge ad hoc per tutelare le persone omosessuali e transessuali, si sostenne in aula, avrebbe privilegiato le persone a cui si rivolgeva e questo in violazione del principio di uguaglianza sancito dalla Costituzione.
“Noi non abbiamo nessun atteggiamento omofobo e la nostra posizione di fondo è quella di considerare i gay come dei cittadini uguali agli altri – dichiarò quel giorno Fabrizio Cicchitto, allora capogruppo alla Camera del Pdl – e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato che come tale ammetterebbe e accentuerebbe una diversità, sostanzialmente incostituzionale”.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Il governatore Fedriga all'attacco: difenderà solo la famiglia tradizionale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...