Danimarca, dal 15 giugno matrimoni gay anche in chiesa

Il parlamento danese ha detto sì ai matrimoni gay in chiesa. La legge sarà in vigore dal prossimo 15 giugno. Prevista anche l’obiezione di coscienza per i pastori che non vorranno unire le coppie.

Il Parlamento danese ha approvato con un’ampia maggioranza la legge che consentirà alle coppie omosessuali di sposarsi in chiesa. Il provvedimento, votato in terza lettura con 85 voti a favore, 24 contrari e due astenuti, entrerà in vigore il 15 giugno. La legge ammette tuttavia l’obiezione di coscienza per quei pastori che non intendono celebrare matrimoni gay e prevede anche per le altre chiese (circa l’80% dei 5,6 milioni di cittadini danesi appartengono alla Chiesa luterana) la possibilità di celebrare unioni omosessuali. In Danimarca i matrimoni civili per le coppie omosessuali sono già legali dal 1989.

Ti suggeriamo anche  Arezzo, consigliere celebra unioni gay: "Insulti sul web, ma non mi fermano"
Storie

16enne gay si suicida, vittima di bullismo omofobico

Un incessante bullismo, che alla fine lo ha portato al suicidio.

di Alessandro Bovo