David Cameron invita il suo partito a sostenere le nozze gay

di

Il primo ministro conservatore sostiene apertamente i matrimoni gay "perché sono un impegno ed ecco perché devono essere sostenuti da un conservatore". Per gay e lesbiche inglesi è...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1433 0

Mancava solo il partito dei Tory, il centrodestra britannico, a sostenere i matrimoni gay. I Liberal e il centrosinistra Labour avevano già detto la loro in supporto di una legge che consenta alle coppie dello stesso sesso di sposarsi e non solo unirsi civilmente come avviene oggi. Durante il congresso del suo partito in corso a Manchester Cameron ha sostenuto la necessità di una loro rapida introduzione nella legislazione. Solo un mese fa lo stesso Cameron iniziò le consultazioni sul "come" apportare una simile introduzione nelle leggi del regno ma evidentemente sono state proprio queste consultazioni a convincerlo ad accellerare i tempi.

"A chiunque nutra delle riserve sul matrimonio gay – ha detto il primo ministro inglese – dico questo: sì, è una questione di uguaglianza, ma anche di qualcos’altro: di impegno. I conservatori credono nei legami che ci tengono uniti; credono che la società è più forte quando promettiamo di badare l’un l’altro. Ecco perchè non sostengo la necessità dei matrimoni gay nonostante sia conservatore. Ma li supporto proprio in quanto consevatore".

I matrimoni gay, fanno notare gli analisti, sono uno dei pochi argomenti su cui i tre leader dei principali partiti sono d’accordo.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...