David Miranda prenderà il posto di Wyllys al Parlamento brasiliano

Jean Wyllys si era dimesso e fuggito dal Paese dopo le minacce di morte ricevute e la crescente omofobia.

David Miranda, già consigliere comunale apertamente gay nella città di Rio De Janeiro, entrerà nel Parlamento brasiliano. Occuperà il posto lasciato vacante dal suo ex collega Jean Wyllys. Eletto per la terza volta alle ultime elezioni in Brasile, Wyllys ha deciso di dimettersi e lasciare il Paese, dopo l’elezione di Jair Bolsonaro e le minacce di morte che aveva ricevuto. La sua fuga aveva preoccupato l’intera comunità brasiliana. La quale era già vittima di pesanti attacchi anche prima dell’elezione del presidente di estrema destra. Ora, le violenze omofobe sono aumentate. Legittimate anche dalle istituzioni.

David Miranda, sposato con il giornalista e premio Pulitzer Glenn Greenwald, nel corso di un’intervista alla CBC ha spiegato che anche lui teme per la sua vita e per quello che potrebbe accadere alla sua famiglia. Nonostante la paura, è in questi momenti che deve dimostrare di essere forte e coraggioso. Soprattutto per dimostrare che anche in Parlamento c’è qualcuno che protegge la comunità LGBT.

David Miranda: “Sarò una delle voci per la resistenza al Congresso”

In questo particolare momento storico, in cui l’estrema destra sta diventando sempre più potente conquistando anche la presidenza in certi Paesi, è necessario continuare a lottare per far valere i propri diritti. Jair Bolsonaro si è identificato come orgogliosamente omofobo. Ed è pronto a non interessarsi alle minoranze se non per eliminare i diritti già conquistati. Il neo parlamentare David Miranda ha spiegato che in Brasile le violenze sono aumentate e in generale la situazione è peggiorata, proprio grazie al presidente insediatosi il 1 gennaio 2109. Il quale starebbe incitando la violenza verso le persone omosessuali.

Ti suggeriamo anche  I muscle: gli amanti della palestra dell'universo gay

Miranda ha affermato che di fronte a un presidente eletto, che però “non solo non ci rappresenta, ma dice apertamente di essere contro la comunità LGBT e anche contro gli attivisti dei diritti umani” e che legittima gli omofobi suoi elettori a fare del male a chi è diverso, le persone LGBT devono resistere, e che lui sarà farà di tutto affinché queste violenze inaudite finiscano.