Depresso per la fine della sua storia, si suicida giovane gay romano

A dare l’allarme l’ex compagno che ha avvisato il 113, ma non c’è stato niente da fare.

Non ha resistito al dolore della fine della storia d’amore con il suo compagno ed ha deciso di farla finita.A niente sono valsi l’intervento dei vigili urbani, uno dei quali ha tentato in extremis di afferrarlo per una mano, e dei vigili del fuoco che hanno cercato di ammorbidire l’impatto con il suolo con un materassino gonfiabile.

Così, un 25enne romano si è tolto la vita lanciandosi dalla finestra del suo appartamento, 15 metri sopra il livello della strada. A dare l’allarme alle autorità, il suo ormai ex compagno preoccupato dopo una telefonata in cui il giovane gli annunciava di volerla fare finita. “Presto, correte in via Collazia – avrebbe detto l’uomo al telefono con 113 – il mio ex compagno mi ha chiamato dicendo che vuole farla finita”.

Agli agenti intervenuti, il ragazzo è apparso in evidente stato confusionale, non è chiaro se per via di sostanze che possa avere assunto in preda alla disperazione.

Il lancio nel vuoto si è concluso su un albero, invece che sull’asfalto. Ma questo non è servito a salvargli la vita. il ragazzo è stato soccorso da un’ambulanza, ma è morto durante il trasporto in ospedale.

Ti suggeriamo anche  Roma, aggredito e insultato il regista di "Una famiglia" Sebastiano Riso