Diritti gay, le posizioni dei candidati alla segreteria del PD.

di

Civati dice sì a nozze gay e adozioni; Cuperlo si dice a favore dei diritti ma non dà ricette; Renzi per civil partnership, rilancio della legge Scalfarotto e...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4369 0

Ecco le posizioni sui diritti delle coppie lgbt emerse durante il confronto fra i candidati alla segreteria del Partito Democratico andato in onda ieri sera su SkyTg24.

Pippo Civati: “Io sono per la totale eguaglianza” Sì a nozze gay e adozioni per le coppie gay e piena applicazione dell’articolo 3 della Costituzione.

Gianni Cuperlo: “Estendere i diritti aiuta tutti” ma non dice come. Cita il presidente americano Jefferson e le famiglie arcobaleno che ha visto sfilare alGay Pride di Roma.

Matteo Renzi: “ammetto di essere timido su questi temi”. Si dice a favore delle civil partnership e invita a non impantanare il dibattito sulla parola matrimonio. Rilancia il progetto di legge contro l’omofobia di Ivan Scalfarotto e promette stessi diritti per i figli che le coppie gay già hanno.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...