Il dizionario Merriam-Webster inserisce il termine ‘They’ per indicare le persone non binarie

La prossima edizione del dizionario più antico d’America sarà più inclusivo.

Il celebre dizionario americano Merriam-Webster ha inserito una nuova definizione per il termine They, ovvero loro. Un termine neutro, per indicare le persone non binarie, ovvero che non si riconoscono né come donna né come uomo. La nuova definizione sarà inserita nella nuova edizione, che verrà distribuita a breve. Il caso ha voluto che proprio qualche giorno prima, il cantante britannico Sam Smith abbia affermato pubblicamente di essere definito con il termine They,  6 mesi dopo essersi dichiarato come genderqueer. Il nuovo pronome neutro dovrebbe sostituire il “he”, utilizzato per gli uomini.

Secondo il dizionario Merriam-Webster, la definizione per il termine They sarà:

usato per riferirsi a una singola persona la cui identità di genere è non binaria.

La decisione segue quella dell’Oxford English Dictionary e Dictionary.com, che avevano già inserito il termine per le persone di genere non binario. Per questa azione, entrambi i dizionari avevano ricevuto critiche dai gruppi conservatori, naturalmente contrari a questa definizione.

La risposta preventiva del Merriam-Webster ai contrari

Il dizionario più antico d’America ha voluto rispondere preventivamente a coloro che criticheranno questa decisione. Infatti, subito dopo l’annuncio del nuovo termine, nel blog è comparsa una dichiarazione della direzione:

Noteremo che ‘loro’ è stato costantemente utilizzato come pronome singolare dalla fine del 1300. Noteremo anche che lo sviluppo del singolare “loro” rispecchia lo sviluppo del singolare “tu” dal plurale “tu”, eppure non ci lamentiamo del fatto che il singolare “tu” sia sgrammaticato; e che indipendentemente da ciò che dicono i critici, quasi tutti usano il singolare “loro” nelle conversazioni casuali e spesso nella scrittura formale. 

E mentre i contrari attaccano queste “terribili novità” , i più aperti mentalmente sostengono la decisione del dizionario americano, spiegano che è un passo in avanti per l’inclusione delle persone nn binarie, come si è visto anche nel posto di lavoro, nelle scuole e negli ospedali, tutti luoghi (pubblici e non) dove il genere maschile e femminile potrebbe escludere qualcuno.

Ti suggeriamo anche  Nasce Q, l'assistente vocale genderless: aiuterà le persone non binarie a sentirsi meno discriminate