Donald Trump, la metà dei suoi elettori crede che i bianchi etero siano i più discriminati d’America

La metà degli elettori di Donald Trump ha una visione surreale dell’America di oggi.

I sostenitori di Donald Trump vivono in una realtà parallela.

Secondo un nuovo sondaggio di YouGov e The Economist, infatti, quasi la metà degli elettori dell’attuale Presidente repubblicano sono convinti che gli eterosessuali bianchi d’America starebbero vivendo “una significativa quantità di discriminazione”. Più di qualsiasi altro gruppo demografico.

Ai 1500 partecipanti al sondaggio è stato chiesto: “Quante discriminazioni subiscono le seguenti persone in America oggi?“, affidando loro tutta una serie di gruppi demografici. Ebbene circa il 49 per cento degli elettori di Trump ha affermato che gli etero bianchi starebbero affrontando “molta” [18 per cento] o una “giusta dose” [31 per cento] di discriminazione. Volendo fare un confronto, solo il 41% circa delle persone LGBT starebbe a loro dire affrontando un’ampia [nove percento] o congrua [32 percento] discriminazione. Per quanto riguarda le donne, invece, per il 7% sarebbe ‘molta’ e per il 23% ‘abbastanza’.

Storie

Giovanna Vivinetto, l’insegnante trans licenziata denuncia la scuola

Parte la denuncia ai danni della scuola Kennedy di Roma, dove Giovanna era insegnante.

di Alessandro Bovo