E l’associazione anti-gay comprò la pubblicità del SuperBowl

Tim Tebow, quarterback della squadra di football dell’Università della California, ha fatto da testimonial per un’associazione omofoba che manda in onda lo spot durante il seguitissimo SuperBowl.

Tim Tebow, qarterback della squadra dell’Università della Florida, conosciuto per l’abitudine di scriversi in faccia i versetti del Vangelo prima di scendere in campo, ha fatto da testimonial per una campagna del gruppo anti-gay cristiano "Focus on the Family", mandato in onda durante il SuperBowl, ovvero l’eventi sposrtivo più seguito di tutti gli States.

Il messaggio della camapgna pubblicitaria, alla quale Tim ha partecipato con la madre, è contro l’aborto. Ecco cosa dice:

"Pam Tebow contrasse la dissenteria amebica durante una missione nelle Filippine e l’infezione batterica la mandò in coma. Durante il ricovero i medici le consigliarono di abortire a causa dei danni che il suo organismo aveva riportato. tebow è nato in salute il 14 agosto del 1984… Jim Daly, presidente di ‘Focus on the Family’ ha dichiarato che il messaggio dei Tebow riguardo alla famiglia arriva nelmomento giusto in cui le ‘famiglie hanno bisogno di essere ispirate’. La campagna è stata realizzata ad Orlando. ‘Tim e Pam condividono con noi il rispetto per la vita e la passione nell’aiutare le famiglie’ ha aggiunto Daly".