E’ morto Fred Phelps, fondatore della chiesa “Dio odia i froci”

Ha fondato la chiesa di Westboro nel 1955 e da allora le sue predicazioni sono state tutte contro le persone omosessuali ritenute responsabili anche di tragedie come l’11 settembre. Aveva 84 anni.

E’ morto la notte scorsa, all’età di 84 anni, Fred Phelps, fondatore della Chiesa Battista di Westboro il cui motto è “Dio odia i froci”. Lo ha annunciato il figlio Timothy. Qualche giorno prima un altro dei suoi figli, Nate, che se ne era andato di casa, aveva scritto sul suo profilo di Facebook che il padre stava morendo ed ha aggiunto: “Sono triste per tutto il dolore che ha causato a così tante persone. Sono triste per chi perderà un padre e un nonno. E sono amareggiato che la mia famiglia stia impedendo ai membri che se ne sono andati di vederlo e di dirgli addio”.

Phelps ha predicato per tutta la vita , fin dalla fondazione della sua chiesa nel 1955, che l’omosessualità e gli omosessuali sono l’origine di tutti i mali e cose come l’11 settembre sono la punizione divina per quegli stati che, come gli Usa, tollerano i gay.

Sono famose le manifestazioni e i picchetti in cui lui e i suoi seguaci esponevano cartelli contro le persone omosessuali per il solo fatto che lo fossero, anche durante i funerali .

George Takei, noto attore e attivista per i diritti delle persone lgbt ha dichiarato: “Non provo né sollievo né gioia per la morte di quest’uomo. Noi non balleremo sulla sua tomba e non andremo al suo funerale esponendo cartelli con scritto ‘Dio odia Fred’ come avrebbe fatto lui. Era un’anima tormentata che ne tormentava molte altre. L’odio non vince mai, alla fine. Piuttosto va verso la propria solitaria e polverosa fine”.

Ti suggeriamo anche  Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture