Paura per Elton John: ha rischiato di morire

Annullati i prossimi concerti.

Paura per Elton John che ha rischiato di morire a causa di un’infezione rara e molto grave contratta durante un tour in Sudamerica e che lo ha costretto in ospedale fino a sabato. La disavventura, a lieto fine, è stata resa nota questa notte in un comunicato diffuso dagli assistenti della star britannica nel quale è stata annunciata fra l’altro la cancellazione di alcuni show negli Stati Uniti.

Secondo il comunicato, Elton John, che da poco ha compiuto 70 anni, è stato contagiato da un’infezione “potenzialmente mortale“, sfociata in un “violento malessere” sul volo di ritorno da Santiago del Cile.

Ricoverato in terapia intensiva all’arrivo a Londra, è adesso a casa convalescente e sta meglio. Ma per un po’, niente concerti: “Ci dispiace informarvi che, per ragioni mediche, Elton John è costretto a cancellare il suo intero programma di esibizioni previste per aprile-maggio a Las Vegas è scritto nella nota. “Elton annulla anche la performance prevista per sabato 6 maggio a Bakersfield, in California”.

Nel testo compare poi una dichiarazione in prima persona attribuita a sir Elton: “Sono tanto fortunato ad avere i più incredibili e leali dei fan e mi scuso se sono costretto a deluderli”, scrive il musicista, che si dice inoltre “estremamente grato nei confronti dello staff medico che si è preso cura di me in modo così eccellente”.

Le parole di Elton John sono precedute da un sommario racconto di quanto accaduto nei giorni scorsi: “Durante un recente tour di successo un Sudamerica, Elton ha contratto un’infezione batterica pericolosa e inusuale. Durante il volo di ritorno verso casa da Santiago del Cile si è quindi sentito molto male e all’arrivo nel Regno Unito i medici lo hanno ricoverato in ospedale dove è stato sottoposto a terapie immediate per combattere l’infezione. Dopo aver trascorso due notti in un reparto di terapia intensiva, seguite da un’ulteriore permanenza in ospedale, Elton è stato dimesso sabato 22 aprile e ora è tranquillamente a riposo a casa secondo il consiglio dei dottori”.

Cultura

TDOR 2019: ricordiamo le vittime dell’odio trans

A 20 anni dall'istituzione della data, il 20 novembre 1999, ricordiamo la storia di un ragazzo FtM.

di Alessandro Bovo