Ensoli, sarà prodotto in italia vaccino fase II

di

Sarà prodotto i Italia il quantitativo di vaccino contro l'Aids, messo a punto dall'Istituto superiore di Sanità, necessario per la fase II di sperimentazione.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
950 0

ROMA – Sarà prodotto i Italia il quantitativo di vaccino contro l’Aids, messo a punto dall’Istituto superiore di Sanità, necessario per la fase II di sperimentazione che si svolgerà in parte nel nostro paese e in parte in Sudafrica. Lo ha annunciato oggi la ricercatrice dell’Iss, Barbara Ensoli, in occasione del convegno promosso dall’istituto Spallanzani per la giornata di lotta all’Aids.
A produrre il vaccino, ha spiegato Ensoli, “sarà una struttura ad alta specializzazione di Fano, con il coordinamento dell’Iss dell’università di Urbino, con referente il professor Paolo Magnani”.
Un passo avanti, secondo l’esperta, rispetto a quanto accaduto per la fase 1 di sperimentazione. In questo caso, infatti, ha rivelato Ensoli, il quantitativo di vaccino utilizzato è stato prodotto in un laboratorio scozzese “con un trasferimento di know-how ed investimenti sostanziosi che -. ha commentato – in questo caso saranno evitati”.
La fase II di sperimentazione che dovrebbe iniziare già nel 2005 e proseguire fino a parte del 2007, coinvolgerà centinaia di volontari. Per la fase III bisognerà ancora attendere: secondo i pronostici dovrebbe terminare nel 2009 e si svolgerà nella maggior parte in Sudafrica. Per la fase finale di sperimentazione del vaccino, ha concluso Ensoli, “verranno coinvolti migliaia di volontari, soprattutto tra i soggetti a più alto rischio e l’obiettivo sarà appunto quello di comprovare l’efficacia del vaccino”.

Leggi   HIV e AIDS: quanto ne sai?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...