Erasmo da Rotterdam era gay. Grillini: Berlusconi che dice?

di

Il filosofo prediletto da Berlusconi era gay. A renderlo noto è Panorama che pubblica le lettere d'amore al suo allievo Servatius. Grillini: «Il premier che ne pensa?»

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2127 0

Roma – «In Europa circolavano da tempo le lettere d’amore di Erasmo da Rotterdam per i suoi discepoli.

Ora, grazie a "Panorama", finalmente il contenuto delle missive è noto anche in Italia» e Franco Grillini coglie l’occasione per un rilievo filosofico-politico.

«Si sa che Erasmo è uno tra gli umanisti più citati da Silvio Berlusconi, che ha curato anche una prefazione al testo più noto di Erasmo, l’"Elogio della follia". Ci piacerebbe sapere – dice il direttore di Gaynews.it – cosa ne pensa il presidente del Consiglio delle parole di Erasmo al suo allievo prediletto, Servatius: "Da quando il mio amore per te, mio carissimo Servatius, è sempre stato ed è ancora così grande, che tu mi sei più caro di questi occhi, di questa anima, del mio essere".

Come dicono in molti, ci deve essere un rapporto tra genio e omosessualità. Se questo è vero – conclude – ci piacerebbe chiedere a Berlusconi: "Quanto genio c’e’ nel suo governo e nel suo partito?"» 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...