Essere coppia in provincia: commenti acidi e anche foto col tablet

A Vercelli esperimento di una coppia gay. I due girano per mano e si scambiano un bacio. Ma il trattamento è da circo: foto coi tablet e commenti acidi. E la stampa locale titola: “Senza Vergogna”.

Hanno camminato mano nella mano per le strade della città. Il gesto di Stefano, 26 anni, e Gioacchino, 50, non è passato inosservato: la stampa della città di Vercelli ha trattato la coppia gay come fenomeno da circo. “Senza Vergogna” ha titolato Notizia Oggi Vercelli correndando l’articolo con immagini di un bacio tra i due. Si è trattato di un esperimento per testatare l’omofobia della città, dicono dall’Arcigay locale.

Esperimento che a quanto pare è riuscito in pieno. “C’è anche chi fotografa i due ragazzi col tablet”, prosegue l’articolo del quotidiano. “Finché si limitano alle mani allacciate, si guadagnano solo qualche occhiata incuriosita e magari qualche commento ad alto tasso di acidità”, scrive invece un altro giornale, Notizia Oggi Vercelli. “Ma è quando decidono di scambiarsi un bacio che la città si blocca”.

E la politica a imprimere un cambiamento culturale non ci pensa proprio. Il Consiglio Comunale, mercoledì scorso, ha approvato un ordine del giorno contro l’istituzione del registro delle unioni civili e che avrebbe condannato l’omofobia.

Ti suggeriamo anche  'L'inferno è il piano di Dio per i gay', bufera su un rugbista australiano