Perché non esiste un Etero Pride? Ecco le risposte da dare

Pronti a ribattere?

Perché non esiste un Etero Pride o una giornata dell’orgoglio eterosessuale? RED, associazione ricreativo-culturale di Bologna, ha ideato sei rapide risposte potenzialmente utili ad ogni evenienza.

Fatene tesoro.

Il Bologna Pride è ormai dietro l’angolo e ogni anno, tra i poco simpatici commenti che vengono fatti quando si parla di…

 

Perché nessuno ti uccide se sei eterosessuale.

Perché nessuno ti impedisce di sposarti, adottare e avere diritti coniugali.

Perché nessun genitore ti butta in mezzo a una strada se scopre che sei eterosessuale.

Perché nessuna religione condanna l’eterosessualità.

Perché nessuno ti grida “Eterosessualeeeeeeee” per offenderti.

Perché non serve fingere di essere amico/a del tuo fidanzato/a per paura di essere aggredito.

Ti suggeriamo anche  Pride a Pompei, Forza Nuova minaccia: "Vi pigliamo a calci nelle gengive"

1 commento su “Perché non esiste un Etero Pride? Ecco le risposte da dare

  1. Beh in realtà anche l’eterosessualità è perseguitata dalla religione cattolica: non puoi fare sesso prima o fuori dal matrimonio e nel matrimonio il sesso è finalizzato solo alla riproduzione e privo di qualunque pratica sessuale che non sia la penetrazione, quindi fulmini e saette su masturbazione, sesso orale, preliminari, etc. E questo oggi: in passato era colpevolizzato il sesso, il desiderio, la sessualità, era tutto considerato sporco, immorale, peccaminoso.
    Per quanto riguarda le ragioni ne aggiungo una io: perché nessun genitore ha mai dichiarato “meglio un figlio drogato che eterosessuale”.

Lascia un commento