Europarlamento: Italia rispetti impegni anti-Aids

di

Il Parlamento europeo oggi ha approvato una risoluzione in cui chiede all'Italia di rispettare l'impegno preso a contribuire al finanziamento della lotta alla malattia.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
926 0

BRUXELLES – In occasione della giornata mondiale della lotta all’Aids che si è celebrata ieri, il Parlamento europeo oggi ha approvato una risoluzione in cui chiede all’Italia di rispettare l’impegno preso a contribuire al finanziamento della lotta alla malattia.
Il punto 24 della risoluzione afferma infatti che l’Europarlamento “invita gli Stati membri dell’Unione europea, e in particolare il governo italiano, a rispettare l’impegno di contribuire al Fondo mondiale per la lotta all’Hiv/Aids, alla malaria e alla tubercolosi”. Il riferimento all’Italia – introdotto dall’eurodeputato della Margherita Alfonso Andria – è passato di misura con 297 voti a favore e 272 contro. Il fondo mondiale di lotta contro l’Aids, la tubercolosi e il paludismo è un’organizzazione che riunisce i governi, la società civile e il settore privato per aumentare le risorse destinate a lottare contro queste tre malattie.
L’Eurocamera inoltre “deplora” il fatto che “i pregiudizi prevalenti in taluni ambienti circa l’uso di profilattici hanno impedito che si prestasse la necessaria attenzione al problema dell’Hiv/Aids” e la “mancanza di cure palliative per i malati terminali di Aids“. Infine, l’Europarlamento si concentra anche sui problemi legati al commercio internazionale, sollecitando i paesi ricchi ad adottare una regola all’attuale sistema in modo da consentire alla imprese farmaceutiche di “fornire medicinali a basso costo”.

Leggi   Dieci canzoni che hanno raccontato l’HIV dagli anni ‘80 a oggi - video
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...