Everyone: “No ai neonazisti italiani al parlamento UE”

di

Il Gruppo Everyone si dice preoccupato per "la deriva fascista, omofa e xenofoba in corso in italia". In ballo ci sarebbero Fiore (Forza Nuova) e Romagnoli (La Destra)...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2048 0

«Il Gruppo EveryOne esprime la più ferma protesta contro la decisione del PDL, vincitore delle elezioni politiche 2008, di mandare al Parlamento Europeo, in sostituzione degli eurodeputati eletti per il centrodestra, i due neofascisti, propugnatori di ideologie razziali e negazionisti dell’Olocausto Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, e Luca Romagnoli (La Destra-Fiamma Tricolore).»

Così si legge in un comunicato rilasciato dall’associazione impegnata per la difesa dei diritti umani. «L’ideologia xenofoba ed estremista di Roberto Fiore – prosegue il comunicato – è nota universalmente.» E poi via a un elenco di dichiarazioni "forti" di un altro candidato, Romagnoli, nelle file de la Destra: «"Le camere a gas? Devo dire francamente che non ho elementi per dire che siano esistite o no"; "Hitler? Fu uno statista che commise degli errori". E riguardo al suo partito: "Chiamarci fascisti è molto riduttivo. Ma del fascismo siamo portatori di alcuni valori, come la socializzazione. Poi, se fascismo significa onestà, dirittura morale, capacità di riconoscere prima lo Stato e poi l’individuo…". »

«Il Gruppo EveryOne protesta con altrettanta decisione contro la candidatura di Antonio Tajani quale sostituto di Franco Frattini, vicepresidente della Commissione Europea. Antonio Tajani è infatti noto sia per le sue posizioni omofobe che per la sua avversione nei riguardi dei Rom, ideologie che contrastano con le convenzioni internazionali per i diritti umani e con la Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea.»

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...