Esorcismo sulla figlia: per la famiglia è stata ‘contagiata’ dalla sorella lesbica

Lo sconvolgente caso è stato raccontato da Le Iene.

Una bambina plagiata, un sacerdote che le avrebbe fatto più volte un esorcismo e una sorella allontanata solo perché lesbica.

Un nuovo caso che intreccia omofobia, abusi ed esorcismo e religione è stato presentato ieri a Le Iene. Al programma di Mediaset si è rivolta Arianna, dopo che sua sorella è stata affidata alle ‘cure’ di un prete che le ha impedito di vederla per il suo orientamento sessuale.

La piccola era stata inizialmente ricoverata nel reparto di neuropsichiatria, dove è stato riscontrato un disturbo di conversione, ovvero la somatizzazione sotto forma di neuropatia di traumi psicologici. Per Arianna questi traumi sarebbero dovuti alle reazioni violente del padre per la sua omosessualità, scene a cui avrebbe assistito la sorella minore.

Per i genitori invece la colpa sarebbe proprio della figlia lesbica e scelgono di non seguire adeguatamente le cure farmacologiche previste. La bambina successivamente comincia ad assumere comportamenti deliranti e ad avere crisi violente. Secondo Piero Cipriano, lo pischiatra consultato dalle Iene, sarebbe il risultato di un plagio avvenuto ad una delle ‘messe di guarigione’ a cui era stata portata proprio dai genitori: la bambina crederebbe di essere posseduta.

Dopo una di queste celebrazioni comincia il rapporto della famiglia con il sacerdote che avrebbe iniziato una serie di esorcismi settimanali e soprattutto avrebbe interrotto la cura farmacologica per la minorenne. Il contatto tra Arianna e la sorella è stato bloccato da tre mesi, quando i genitori hanno accettato di farla spostare in una casa sotto controllo del prelato: “Io sono d’accordo – dice la madre mentre viene registrata – Per me don Michele è oltre il medico”.

Sempre secondo il servizio de Le Iene, Arianna si sarebbe rivolta anche alla polizia, che però non avrebbe svolto indagini sul prete perché l’ispettore che ha raccolto l’esposto sarebbe un seguace dello stesso don Michele. Secondo Arianna, che ha dovuto cambiare città, la sorella subirebbe percosse dal prete e sarebbe costretta a mangiare solo latte e biscotti.

Ti suggeriamo anche  Aggredito perché gay, passante lo salva da un pestaggio: "Non uscirò più di casa"

Ecco il servizio completo:

esorcismo