Gay benvenuti, ma non potranno parlare di famiglia davanti a Bergoglio

Al Meeting Mondiale della Famiglia, a Philadelphia, non si accettano “posizioni contrarie”

Gli attivisti LGBT non potranno fare domande al Meeting Mondiale sulla Famiglia a cui parteciperà Papa Bergoglio e che si terrà a settembre a Philadelphia. L’arcivescovo della città, Charles Chaput ha dichiarato che anche se “le persone che provano attrazione per persone dello stesso sesso sono benvenute come chiunque altro” non ci sarà “uno spazio al meeting dove esporre posizioni contrarie alla vita della Chiesa”.

Secondo quanto riporta Towleroad, sono previste 15.000 persone che parteciperanno ai workshop e ascolteranno i keynote sulle questioni che riguardano la famiglia. Bergoglio dovrebbe essere presente gli ultimi due giorni del meeting, mentre all’evento finale di si prevede che parteciperanno due milioni di persone.

L’unico evento dedicato alle persone LGBT sarà tenuto da un prete cattolico gay che “parlerà di come è sceso a patti con il suo orientamento sessuale e di come ha abbracciato gli insegnamenti della Chiesa”.

Ecco lo spot del meeting.

LEGGI ANCHE

Storie

Svezia respinge la richiesta di asilo politico: il caso di...

Il suo caso ha dimostrato la vicinanza di molti utenti tramite i social, e di qualche politico.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

Omofobia: Radio Globo denuncia Fabrizio Marrazzo per diffamazione

"I nostri speaker sono liberi di esprimere ciò che sentono, senza alcun condizionamento editoriale", spiegano nel comunicato dalla Radio.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

La Svezia non concede l’asilo, 19enne gay rischia di tornare...

Se in Iran scoprissero che è gay e cristiano, Mehdi potrebbe essere condannato a morte.

di Alessandro Bovo | 18 Febbraio 2019