Fassino: i Pacs non sono famiglie di serie b

Piero Fassino, durante la registrazione di ‘Alice’: “Credo che sia dovere di uno stato civile moderno offrire strumenti giuridici per rafforzare la scelta di vita delle convivenze di fatto”.

ROMA – “Serve un approccio molto pragmatico. Credo che sia dovere di uno stato civile moderno offrire strumenti giuridici per rafforzare la scelta di vita delle convivenze di fatto”. Detto questo, il segretario dei Ds, Piero Fassino, durante la registrazione di ‘Alice’, ci tiene a precisare che “c’e’ una differenza tra famiglia e matrimonio e coppie di fatto che nessuno vuole annullare, non proponiamo famiglie di serie B”. Il leader dei Ds si dice quindi “pronto a discutere sul modello, che siano i pacs proposti da noi, i contratti proposti da Rutelli o soluzioni di diritto comune come dice Ruini, a me interessa il fatto, cioe’ riconoscere diritti e tutele a chi convive”.