Finlandia: il presidente firma legge sui matrimoni gay

La Finlandia festeggia ma le coppie gay dovranno aspettare il 2017 per sposarsi.

Il presidente Sauli Niinistö ha firmato: la Finlandia si prepara a celebrare i primi matrimoni tra persone dello stesso sesso. Ma non da subito: i primi “matrimoni gay” vedranno la luce solo a partire dal 1 marzo 2017.

Perché aspettare così tanto? Facciamo un passo indietro.

Lo scorso 28 novembre, a seguito di una iniziativa popolare firmata da oltre 167mila elettori, il parlamento ha approvato – con 105 voti a favore e 92 contrari – il matrimonio egualitario. Oggi è giunta la firma del presidente finlandese che darà il via ad un lungo processo di revisione legislativa. Prima che il nuovo Marriage Act entri in vigore sarà necessario rivedere e correggere tutte le leggi che potrebbero collidere con esso, per questo le coppie gay dovranno aspettare ancora due anni per veder coronate le loro unioni.

In Finlandia, già dal 2002 le coppie dello stesso sesso potevano registrare la loro unione. Si tratta del dodicesimo paese europeo ad aver approvato il matrimonio egualitario.