Fissato al 12 giugno il Gay Pride di Roma

L’annuale appuntamento del Gay Pride di Roma si terrà il 12 giugno. Con il Gay Pride nazionale di Napoli del 26 salgono a quattro le manifestazioni previste a giugno in tutta italia.

Le strade di Napoli non saranno le sole ad offrire un palcoscenico al movimento gay. A giugno, mese tradizionalmente dedicato alle manifestazioni dell’orgoglio lgbt, si svolgeranno ben quattro Gay Pride lungo tutta la Penisola. Due settimane prima di Napoli, il 12 giugno, toccherà a Roma scendere in strada per l’appuntamento che ha sempre generato un’ampia partecipazione.

Le date degli altri due appuntamenti, invece, non sono ancora state ufficializzate sebbene si intensifichino i contatti fra associazioni e coordinamenti locali per la loro organizzazione. Oltra a Napoli e Roma ci saranno manifestazioni anche a Milano (si parla del 5 giugno), e a Palermo (la data ipotizzata è il 19 giugno). In una ideale separazione territoriale saranno così coperti Nord, Centro, Sud e Isole.

Il significato che assumerà la manifestazione nazionale e le altre tre "minori" cambierà soprattutto in funzione della decisione del 12 aprile, quando la Corte si pronuncerà sulla costituzionalità o meno dei matrimoni gay in Italia. Non a caso la prima riunione per l’organizzazione del Roma Pride è stata fissata il sabato immediatamente successivo, il 17 aprile. In ogni caso il tema al centro di tutto, c’è da scommetterci, sarà quello e gli abiti bianchi saranno presenti comunque; si tratterà pur sempre di una festa.

Ti suggeriamo anche  Dimitri Cocciuti: "Dopo un coming out disastroso ho scritto un romanzo"