Francesca Verdini, la nuova compagna di Matteo Salvini sostenitrice del matrimonio egualitario

Ha solo 26 anni ed è una fiera sostenitrice dei diritti LGBT. Riuscirà Francesca Verdini a ‘educare’ il 46enne Salvini, suo nuovo compagno?

Matteo Salvini si presenterà sul palco dell’imminente Congresso Mondiale della Famiglia (tradizionale) di Verona dall’alto del proprio divorzio e dei due figli avuti da due donne diverse, il secondo dei quali fuori dal matrimonio, ma soprattutto mano nella mano con una ragazza che potrebbe essere sua figlia. Francesca Verdini, 26enne figlia di quel Denis Verdini che lo stesso vicepremier attaccò duramente, nel 2015, quando l’ex braccio destro di Silvio Berlusconi divenne ‘stampella’ del Governo di centrosinistra featuring Angelino Alfano.

Dal ‘traditore’ di un tempo urlato in faccia a papà Denis, il leghista è ora passato tra le braccia della bella Francesca,  teoricamente lontana anni luce dal pensiero salviniano. Dai social della giovane, infatti, spiccano tweet inneggianti al matrimonio egualitario. “Un po più CIVILI. È sempre l’amore a cambiare le cose“, cinguettava la Verdini nel 2016, condividendo un articolo sulla legge Cirinnà da poco approvata.

Nel 2015, invece, la Verdini condivideva il bacio di due anziani innamorati, con questo commento a traino: “Si sono potuti sposare dopo 54 anni assieme.. Consapevoli che amarsi era la cosa più naturale al mondo #LoveWins“. Tra i suoi 155 tweet pubblicati in 8 anni, tanti altri riguardano proprio i diritti LGBT, con mi ‘piace’ e retweet legati alla nostra comunità.

Ti suggeriamo anche  Nausicaa Della Valle: 'sono criminalizzata, c'è molta eterofobia, in molti sono usciti dall’omosessualità'

Un pensiero che potremmo definire alquanto preciso, quella di Francesca, nuova compagna di un espondente di destra che ritiene la famiglia ‘tradizionale‘ come l’unica possibile e ammissibile. L’amore è cieco, si dice, ma in questo caso parrebbe essersi tappato anche naso e orecchie. La nostra speranza è che la giovane Verdini possa ‘educare’ il compagno, attuale Ministro dell’Interno, aprendogli finalmente occhi, mente e cuore.