Francia: c’è adulterio, annullato il PaCS

di

Nonostante l'adulterio non sia causa di divorzio in Francia, un giudice ha stabilito l'annullamento forzato di una unione gay.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1113 0

PARIGI – Il semplice adulterio non e’ piu’ – da solo – nemmeno causa di divorzio in Francia. Eppure un giudice di Lilla, nel nord del paese che ha dato vita al Pacs, il Patto civile di solidarieta’, ha cancellato l’unione fra due gay su richiesta di William, tradito da Philippe con tale Laurent. Le polemiche sono gia’ feroci.
Per la prima volta dall’introduzione del Pacs nell’ordinamento francese, un magistrato ne ordina lo scioglimento per “violazione dell’obbligo di vita comune”. Una grande maggioranza dei giuristi francesi ha osteggiato fin dall’inizio – era il novembre 1999 – il Pacs voluto dal governo della sinistra plurale di Lionel Jospin. La legge regola le unioni e le convivenze di ogni sorta, anche quelle fra persone dello stesso sesso e – almeno finora – nessuno aveva fatto cenno a recriminazioni davanti al giudice per mancanza dei doveri “coniugali” da parte di un partner.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...