Senatore australiano, ‘i gay sono sessualmente deviati, pervertiti e pedofili’

Un vero e proprio delirio a cui gli australiani sono abituati, perché Fraser Anning è un’estremista omofobo di prim’ordine.

Fraser Anning, 68enne senatore australiano, ha scioccato il Senato e il Paese tutto con dichiarazioni omofobe di sconcertante gravità.

Anning, esponente del marginale Katter’s Australian Party, ha preso la parola per discutere un programma di anti-bullismo LGBT-inclusive chiamato Safe Schools. Nel farlo, ha vomitato odio.

Cinquant’anni fa se un pervertito comunista avesse proposto che i figli della nostra nazione fossero costretti ad ascoltare una simile propaganda sessualmente deviante, sarebbe probabilmente stato appeso. Oggi questa disgustosa spazzatura viene chiamata ‘programma Safe Schools‘, e i suoi esponenti di punta sono finanziati dal governo. Tuttavia, il fatto è che le scuole non sono mai state meno sicure e il principale rischio per i bambini è proprio il cosiddetto programma Safe Schools. Cerchiamo di essere molto chiari: questo programma non riguarda il bullismo o altre sciocchezze che provano a giustificarlo. Quando nelle scuole a cui affidiamo i nostri bambini questi ultimi vengono costretti in un’età pre-sessuale a discutere di concetti sessuali di cui non hanno comprensione bensì disgusto, parlando apertamente di omosessualità, questo significa semplicemente istituzionalizzare l’abuso di minori. È anche un grossissimo tradimento nei confronti della loro innocenza. La cosa più incredibile è che il Governo permetterebbe che questo spregevole materiale sia insegnato nelle scuole. I bambini in età prepuberale non dovrebbero avere alcuna dimensione sessuale nelle loro vite e non dovrebbero avere alcun tipo di preferenza sessuale. Anche quando sono sessualmente maturi, la loro sessualità dovrebbe essere una questione personale, privata e certamente non qualcosa per gli ingegneri sociali della sinistra. Le minoranze etniche e religiose, composte da femministe radicali, deviani sessuali, immigrati del terzo mondo e criminali antisociali potrebbero prendere il posto del proletariato per creare una rivoluzione post-comunista, decostruire i valori tradizionali e promuovere tutto ciò che ha minato la morale tradizionale, la famiglia, il capitalismo, il nazionalismo, il patriottismo, la tradizione o la normalità sessuale“.

Ti suggeriamo anche  Pisa, aggressione omofoba a una coppia gay

Un vero e proprio delirio a cui gli australiani sono abituati, perché Anning è un’estremista omofobo di prim’ordine. In precedenza il senatore aveva persino ipotizzato una ‘soluzione finale’ per risolvere il problema immigrazione, riportando alla luce il piano nazista dello sterminio degli ebrei.

I commenti di questo personaggio hanno fatto breccia tra gli omofobi d’Australia, in fibrillazione dopo l’approvazione del matrimonio egualitario e sul piede di guerra per ‘difendere’ le scuole dalle persone LGBT, che a loro dire si sarebbero ‘infiltrate’ tra i banchi per deviare i bambini.

38 commenti su “Senatore australiano, ‘i gay sono sessualmente deviati, pervertiti e pedofili’

    1. Giusto per capire… come scegli quale personaggio interpretare? Intendo dire: come scegli il nome che userai per postare i tuoi deliri (Giulio, Paola, Alessio, Scipione… Rocco Smit etc etc).

      Lo sai, vero, che se anche cambi nome il vuoto pneumatico del tuo misero cervello non sparisce?

      Questo senatore australiano è come te: un criptofrocio. Vi piace la minchia, l’anelate… ma non avete le palle per prenderne una.

      Ora sparisci. Sei sgradevole come una cimice.

      1. Se uno è criptofrocio e anela alla minchia, non ha bisogno di prenderne una, perché una c’è l’ha già : la sua !
        Come può qualcuno desiderare una cosa che già possiede ?
        Il desiderio non può vertere su ciò che già si ha;
        Il desiderio può sorgere solo per quel che ancora non si possiede
        Si può desiderare solo la fica

        1. Come prevedibile fuggi le domande come il veloce defluire della diarrea. Pensi davvero che tuoi tentativi di argomentazione pseudofilosofica possano avere un qualche appiglio?

          Ammesso che tu possegga una minchia, sicuramente piccola e maleodorante, non sei certo in grado di succhiartela né tanto meno di penetrarti. In realtà tu aneli ad essere posseduto e penetrato in qualsiasi orifizio il tuo orrendo corpo possa offrire.

          Quindi non desideri un oggetto ma desideri ed aneli (o anali nel tuo caso) l’azione. Vuoi essere inculata come la cagna che sei si merita ma siccome sei un vigliacco omofobo, mangiaostie e estremista cattolico sei divorato dai sensi di colpa e vomiti veleno ovunque.

          Quindi rispondi: come scegli il nome che userai?

          1. Non si desidera l’oggetto,
            ma si desidera l’azione ?
            Non un’azione qualsiasi, mi pare, però, ma un’azione, guarda caso, condotta con quell’oggetto : il cazzo.
            A parte che se uno desidera che il proprio cazzo venga succhiato, non vi è la stretta necessità che sia la bocca di un altro uomo a farlo, ma ben più carinamente potrebbe apprestarsi alla bisogna la graziosa boccuccia di una bella ragazza, ma chiediamoci :
            Che cosa vuol dire desiderare di essere penetrato ? ( farsi entrare col pene )
            Ma questo, di farsi entrare col pene, può desiderarlo solo la donna, perché lei, appunto, il pene non lo possiede e ne vuol essere posseduta, mentre un uomo, possedendolo già, il pene, non ha la necessitá di possederlo ancora dentro di sè;
            non ha bisogno di averlo nel suo corpo perché già ce l’ha attaccato al suo corpo !
            Non vale dire che, però, si desidera l’azione, perché l’azione che si vuole è quella diretta ad avvertire e possedere quel che già si possiede per natura : il pene.
            Oltre che fisico- ormonale è soprattutto una malattia mentale raccapricciante : tutto si può, meno anelare a quel che già si ha !
            Un uomo può anelare solo a quel che ancora non ha : la fica
            Un uomo può anelare a una sola azione : possedere la fica

          2. Esistono gli orientamenti sessuali e le persone si attraggono attraverso di essi.
            Ricorda poi queste parole tratte dall’Amleto di Shakespeare:
            “Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia”.

            P.S.: Infine fammi capire, tu sei un uomo e dunque aneli la fica, ma probabilmente sono ere geologiche che non ne vedi una; perché non mi spiego altrimenti come mai tu sia sempre su questo sito. Sicuro di non essere gay?

          3. Non sicuro. Molto di più Marco, stavo giustappunto spiegando l’orientamento sessuale; giustappunto mi sono sforzato di spiegare perché l’uomo possa e debba orientarsi verso la donna e viceversa;
            Se è vera quella bella frase dell’Amleto : “ ci sono più cose in cielo e terra….”, pensa, allora, quante molte sono in più le cose, rispetto a quelle che già hai; pensa a quante molte più sono rispetto a quelle che già tieni attaccate al tuo corpo e che, anzi, lo costituiscono
            Pensa ! Pensa a quante cose puoi ricercare che non hai già
            Non farti inibire da questo spaventoso impedimento mentale e procedi a vele spiegate verso i traguardi degni di un uomo
            Accostati a quello che non hai, a quello che ti manca, a quello che ti completa, all’essere femminile, con la forza e la legittimità del tuo desiderio

          4. Esistono i seguenti e naturali orientamenti sessuali: eterosessualità, omosessualità e bisessualità ognuno con le sue differenze; e sempre si desidera quello che ognuno desidera, perché i desideri sono innati, la volontà nulla c’entra.
            Ti ricordo infine, parlando di desiderare ciò che non si ha, che anche il cervello e il buonsenso talvolta non li si possiede.

          5. Vero, ma già non capisce ‘na fava di omosessualità e gli imploderebbe il cervello ad approfondirgli ulteriormente l’argomento XD

          6. Esiste anche la pedofilia : orientamento sessuale verso soggetti in fase prepuberale ;
            Esistono anche le pulsioni incestuose : orientamento sessuale verso un proprio familiare ;
            Esiste anche la necrofilia : orientamento sessuale verso i cadaveri ;
            Esiste anche l’omosessualità: aberazzione sessuale che si orienta verso se stessa ;
            Come fai a non capire che non puoi adagiarti su una cosa, per il semplice fatto che…esiste ?? Esistono tante cose…
            Tutto ciò di cui si parla, se è per questo, esiste
            Non farti fregare !

          7. La pedofilia non è un orientamento sessuale ma una deviazione della normale sessualità – normalità che comprende eterosessualità, omosessualità, bisessualità etc.; come nemmeno lo sono l’incesto e la necrofilia.

            Piuttosto ti dico di non rimanere nella tua ignoranza.

          8. Se l’omosessualità non può essere considerata normale, lo capirai, spero, dal fatto che, se fosse normale, allora il suo contrario, l’eterosessualità, sarebbe anormale !
            Normale vuol dire che è la norma; la norma, ovviamente, è l’eterosessualità, perché, se la norma fosse l’omosessualità, non esisteremmo neanche io e te e si esisterebbe in pochi o nessuno.
            La norma può essere una cosa, non quella cosa e il suo contrario

          9. Normale significa che appartiene alla norma, è vero, ma siccome stiamo parlando di realtà esistenti negli animali e negli esseri umani allora sono buone dunque normali tutte quelle realtà che non mettono a rischio la sopravvivenza del singolo individuo, della specie e dell’intero ecosistema.
            Per questo motivo l’omosessualità – che in molte specie animali esiste – è una realtà buona che fa parte della sessualità normale di esseri umani e animali, perché non mette a rischio quelle cose; invece l’omotransfobia è un comportamento soltanto umano che mette a rischio gruppi di persone e l’intera società.

          10. Scusa Marco, ma normale vuol dire normale e basta !
            Se vuoi improvvisare tu definizioni della parola normale, fallo pure, ma anche se volesse significare pure quello che dici tu, e non sarebbe così sbagliato, anche in quel caso l’omosessualità sarebbe comunque a-normale, perché se, come si prefiggono le associazioni dei pederasti che vanno persino a insegnarlo a scuola, il vizio omosessuale si diffondesse ancora più, sarebbe direttamente a rischio la sopravvivenza dell’umana specie.
            Se la storpiatura sodomitica fosse una cosa normale, non sarebbe sempre stata qualificata come “peccato contro natura”, non sarebbe condannata dalla Bibbia come uno dei peccati che grida l’ira di Dio, non sarebbe condannata dal Catechismo della Chiesa Cattolica e non avrebbe rappresentato una questione problematica in tutta la storia dell’umanità, come sempre oggi è e non ne staremmo neanche a parlare
            Ti prego di considerare la possibilità di riprendere in mano con vigore la tua persona, di frenare il tuo radicamento nella dottrina e nella pratica omosessuale, alla quale non credo sia giusto tu debba rassegnarti, chiedere aiuto a qualche medico, coinvolgendo magari i tuoi genitori e qualche valente sacerdote in grado di trattare casi come il tuo e, con l’aiuto di amici disinteressati e della potentissima arma della preghiera, ritrovare con decisione la rotta e riappropriarti della tua piena identità psico-fisica
            Ti auguro una buona domenica

          11. Quante stronzate scrivi: il bello è che nessuno qui dentro ti darà mai ragione per cui finiscila di scrivere i tuoi cattivi pensieri utilizzando trentordicimila nickname.

          12. Marco, ammetterai che la “fede” di questo povero uomo è veramente ANORMALE. Se la pratica cattolica deve portare a queste espressioni di intolleranza e di odio allora sarebbe meglio convincere questa creatura smarrita che le sue affermazioni si basano su leggende, favole e su di un libro scritto, probabilmente, da uomini poco acculturati e poco dotati intellettivamente. Se il suo dio esistesse davvero e se davvero la sua parola contro di noi fosse quella espressa dallo smarrito, allora questo eletto dio sarebbe già dovuto intervenire per incenerirci seduta stante. Tuttavia non interviene nemmeno per incenerire i suoi adepti pedofili quindi non mi aspetto che intervenga per alcunché, e non per pigrizia: semplicemente perché non esiste.

            So che sei credente e apprezzo il tuo approccio alla fede. Apprezzo molto meno che un idiota si faccia scudo di ciò per dire le sue cazzate.

          13. Dio interviene sempre : è intervenuto nella storia con Sodoma e Gomorra;
            è intervenuto con la condanna, ribadita con marchio d’infamia nell’Antico e Nuovo Testamento;
            è intervenuto con la punizione esemplare per i sodomiti, amministrata, ancora oggi, da molti stati del mondo;
            è intervenuto con l’Aids, definito dal famoso Cardinal Siri “ il castigo di Dio per i sodomiti”;
            è intervenuto, interviene e sempre interverrà, ma Dio è anche libertà e quella ce la lascia perché siamo noi a decidere cosa fare della nostra vita : se orientarci verso il bene o verso il male
            Detto questo, l’omosessualità non è intrinsecamente sbagliata solo per la fede;
            L’OMOSESSUALITÀ È ANORMALE PER LA NATURA !
            La stessa dottrina cattolica inserisce il problema dell’omosessualità tra le questioni di “morale naturale”, che prescindono, cioè, dal riferimento a Dio per essere comprese
            Bisogna rivolgersi a medici e psichiatri abituati a trattare questi temi e cercare di capire se si riesce a intravedere uno spiraglio

          14. Sei contraddittorio. Ed il tuo papa falso come i soldi del monopoli che dice dell’aids? Se è un castigo di dio sarà d’accordo. D’altra parte chi è lui per giudicare? Ma interventi più recenti e provati scientificamente, oltre l’aids, ne abbiamo?

            Eh, genio?

          15. Che poi come castigo divino non è per niente preciso – un po’ come le bombe intelligenti USA: colpisce anche eterosessuali, bimbi neonati, e può colpire persone di ogni tipo, omofobi compresi, attraverso aghi o trasfusioni di sangue infetto.
            Delle due l’una: o Dio non esiste e l’AIDS è semplicemente una malattia oppure Dio esiste e l’AIDS è una malattia e non è un castigo divino (detto che con il Nuovo Testamento i castighi divini non sono più necessari e comunque nei tempi dell’Antico Testamento i castighi erano rari e circostanziati).

          16. Peccato che la comunità medica, degli psichiatri, psicologi, zoologi, etologi etc. attesta la naturalità e normalità dell’omosessualità etc.; per cui proprio perché la Chiesa ne fa un discorso di natura, dunque per coerenza deve tenere conto dell’autorevole parere della comunità scientifica, come peraltro ha fatto con astronomia/astrofisica, evoluzionismo e riscaldamento globale antropogenico.

          17. … Lo psicopatico che propone sempre le stesse giustificazioni semantiche ed etimologiche (matrimonio deriva da mater e sti cazzi) per poi cadere come l’ultimo degli ignoranti sulla differenza tra omosessuale, eterosessuale e pedofilo, necrofilo e sal cazzo cosa. Ha un cervello con ridotte capacità di apprendimento. Lo dimostra l’utilizzo dicotomico e binario che fa. 0-1 come i computer…

            Ma come ti dicevo apprezzo la tua tenacia e ne condivido le motivazioni

          18. Tu aneli una bella minchia che ti faccia pentire di essere nato frocio perché, pur possedendone una (millantato credito) la tua è del tutto inadeguata per soddisfare una qualsivoglia persona di sesso femminile o sesso maschile. Pertanto non ti rimane che il ruolo da passivo: ossia colui che riceve penetrazione e regala fellatio (immagino fatte male… quelle fatte con i denti, i rigatoni).
            E’ altresì probabile che tu tenti di attenuare il tuo senso di colpa frequentando travestiti brasiliani dotati di una bella minchia e che ti stantuffano a ripetizione… così nella tua mente bacata puoi affermare di essere stato con una donna… ma col pisello.
            Non continuare con la tua dialettica dozzinale e inconsistente perché con me caschi molto male. Hai capito molto bene e sai che ho ragione. In ogni caso parli di fica ma non sai nemmeno come è fatta…

            Rispondi, piccolo psicopatico: come scegli il nome da usare?

          19. Se non si è minimamente in grado di rispondere a quello che è stato detto, per il semplice motivo che è inoppugnabile ed è impossibile obiettare nel merito, si farebbe meno brutta figura, invece che a vomitare sguaiataggini e trivialità senza senso, affastellandole l’una sull’altra, come le mosche sulla merda, abbandonare la tenzone, meditare sulle chiare verità che si sono potute leggere, rivolgersi a un medico, uno psichiatra e un sacerdote per interrompere il flusso bestiale e cercare di riscattare la propria vita

          20. A quali domande fai riferimento? Qui se c’è qualcuno che non risponde non sono certo io. Davvero pensi che io voglia confrontarmi con te sulle tue idee omofobe? Tu sei solo un povero pazzo. Non mi metterò mai a controbattere le tue affermazioni… il mio intento è solo dire ciò che penso dei troll come te e di schifarli.

            Rispondi: Come scegli il nome da usare? Decidi tu: o rispondi o stai zitto per sempre perché con me i tuoi giochetti da psicopatico non funzionano.

          21. Non si possono controbattere affermazioni logiche, naturali e universali;
            non si possono battere, ne controbattere;
            non può farlo nè una mente onesta e raziocinante, che tale più non sarebbe e se stessa squalificherebbe, nè, tantomeno, la derelitta mente di un povero malato, giornalmente infettata da atroci propositi di inversione

          22. Direi che più che altro non ha senso controbattere ad un pazzo esaltato quale sei tu.

            Il tuo piccolo dio avrà qualcosa da dirti quando ti presenterai al suo cospetto… peccato che non esistendo nulla di ciò in cui credi e hai fede l’unica presenza sarà quella dei vermi che ti ridurranno in carne putrida.

            Ora rispondi: COME SCEGLI IL NOME DA USARE PER I TUOI DELIRI?

          23. Ma le tue non sono affermazioni nè logiche, nè naturali, nè universali.

            Sono solo boiate religiose che NON ESISTONO in natura, come la castità che tanto propagandate. Panzane per repressi.

            La tua mente religiosamente malata le può solo ripetere ad libitum et ad minchiam, illudendosi che siano vere come i dogmi che vi hanno inCULcato a forza e senza sputo.

            L’omosessualità esiste in natura, la religione no. Fattene una ragione.

        2. Un’altra delle tue patetiche boiate. Moltissimi uomini desiderano il culo delle donne, e la loro bocca. Per le tue balenghe teorie, non dovrebbero neanche pensarci, perchè hanno già ambedue. Fatti curare da uno bravo, ma molto bravo.

    2. Tutto “vero” per chi? Per gli scoppiati par tuo e per i tuoi preti pedofili protetti dall’omofoba gerarchia, “santo subito” compreso?
      Come va la guerra alle donne, che consideravate “intrinsecamente inferiori” perchè così c’è scritto nella BibbiaBubbola e nella famosa “tradizione”? Avevate giurato di abolire il loro diritto di voto….

      1. Ma cosa c’entra tutta questa fiera di cazzate con quello che ha denunciato il senatore ?
        Leggo e rileggo non riuscendo veramente a trovare una sola parola sbagliata !

        1. La fiera di cazzate l’ha detta proprio il senatore (che è stato eletto per un tecnicismo elettorale), ma che tu non riesca a trovare neanche uno sbaglio è ovvio: dici cazzate a valanga come lui. Chi si somiglia si piglia!

  1. Boiate di un pazzo fascista condannato dalla Storia e dal VOTO DEMOCRATICO. Quello di cui questi scoppiati mentecatti ciarlano e che mai accettano quando va contro le loro boiate familiste.

Lascia un commento