Gaffe di Raffaella: “Gay più geniali senza nulla togliere agli uomini”

Ospite di Linus e Nicola Savino a DeeJay Chiama Italia, l’icona gay italiana per eccellenza inceppa in una brutta gaffe. Un sperticata lode ai gay si conclude con “senza nulla togliere agli uomini”.

Deve esserci qualcosa nell’aria, forse sarà il freddo, se una dopo l’altra le principali icone gay continuano a fare gaffe piuttosto imbarazzanti. E così dopo il rifiuto di Gloria Gaynor di esibirsi accompagnata dai gogo boys di un noto locale gay statunitense, oggi è il turno di Raffaella Carrà, amatissima da sempre dal pubblico gay di casa nostra.

Ospite di DeeJay Chiama Italia, trasmissione radiofonica condotta da Linus e Nicola Savino, il Caschetto Biondo per eccellenza è caduta proprio su una domanda sul suo essere diventata un’icona gay.

“Non so perché lo sono diventata – risponde a Linus che poco prima aveva mostrato una statuetta di Raffaella che dice di usare come “omosessualometro” nel suo ufficio (chissà se ha anche un “eterometro”…)-. Io mi diverto molto con loro, perché sono persone sensibili.

Hanno come posso dire, qualche volta un problema con la società, e sentono evidentemente che anche attraverso la mia musica loro si tirano su e vanno avanti. Perché insomma, ancora gli omosessuali non è che siano accettati per completo”. E fin qui, niente di male. Ma è dopo che la Carrà dice quello che da lei non ci si aspetterebbe. “Lo sono nel nostro mondo (accettati, ndr), sono i più simpatici, geniali e più divertenti. Senza togliere nulla agli uomini – precisa -. Hanno quel tocco in più di femminile che te dici ‘madonna, bello, faccio anch’io questo’. Quindi io copio da loro”. Qualcosa ci dice che quel “senza nulla togliere agli uomini” non andrà giù a molti fan che sono uomini, tanto quanto gli eterosessuali.

Ti suggeriamo anche  Bradley Hunt, pestaggio omofobo per l'ex concorrente di X Factor Uk