Gay Pride di Roma a sostegno dei gay russi.

di

La manifestazione della capitale quest'anno sarà dedicata alle centinaia di gay russi che lo scorso mese non poterono sfilare per le vie di Mosca, bloccati dagli integralisti ortodossi.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1078 0

Sabato 24 giugno si terrà a Roma la tradizionale manifestazione con cui la comunità lesbica e gay rivendica visibilità e diritti. Di tutto di più è lo slogan del Gay Pride romano di quest’anno.
Il corteo partirà alle ore 16.00 da piazza della Repubblica, proseguendo lungo via Einaudi, via Cavour, largo Ricci, via dei Fori Imperiali fino all’Arco di Costantino, dove si concluderà.
Arcigay Roma sarà presente alla manifestazione con due carri, uno dei quali dedicati alla comunità lgbt russa, alla quale è stato impedito di tenere il Gay Pride lo scorso 27 maggio.
“Apriremo la manifestazione con il brano La porta di Kiev di Mussorgsky e abbiamo pensato a un carro colorato di bianco, blu e rosso, i colori della bandiera russa in sostegno alla comunità omosessuale moscovita – dichiara Fabrizio Marrazzo, presidente di Arcigay Roma – La priorità della nostra comunità è quella di dare visibilità ai diritti a livello planetario. L’Italia è la Russia dell’Unione Europea: insieme a Grecia e Irlanda non abbiamo nessuna normativa che tuteli le coppie lesbiche e gay. Ci auguriamo che il governo ponga fine a questa discriminazione”.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...