Chiedeva punizione divina per i gay: la sua casa distrutta dall’uragano

di

In passato Tony Perkins, esponente della destra cristiana in Louisiana, aveva detto: "L'omosessualità è incompatibile con l'evoluzione".

CONDIVIDI
3k Condivisioni Facebook 3k Twitter Google WhatsApp
13889 2

Aveva invocato il Signore affinché castigasse i gay: ma è proprio a lui, Tony Perkins, che il Cielo ha riservato una punizione esemplare.

Tony Perkins, esponente della destra cristiana anti-LGBT in Louisiana, è infatti rimasto vittima della forza distruttrice di un’alluvione scoppiata a metà agosto 2016, la seconda più grave (dopo quella che in queste ore sta infuriando in Texas) dai tempi dell’uragano Katrina. La sua casa è stata completamente distrutta e solo una canoa di biblica memoria ha salvato lui e la sua famiglia.

È stato l’Independent, nelle stesse ore in cui l’allarme per la tempesta di questi giorni sta arrivando anche in Louisiana, a ripescare e a rilanciare la notizia.

Perkins, presidente del Family Research Council, aveva dichiarato in passato che la pedofilia è una questione di cui dovrebbero occuparsi solo gli omosessuali e che l’omosessualità è del tutto incompatibile con l’evoluzione.

Leggi   Charlie by MZ presenta la Pride Collection 2018
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...