Gay.it e Novella 2000 insieme per “Mister Gay Italia”

Il primo media gay e il più grande settimanale di gossip insieme per la kermesse che eleggerà il reginetto del mondo omosex. Sarà Fabio Canino a presentare finale del 19 e 20 agosto a Torre del Lago.

Gemellaggio tra due partner d’eccezione quello tra Gay.it e Novella 2000, il più grande settimanale di gossip per la kermesse di Mister Gay Italia. Il concorso eleggerà il reginetto dei gay italiani che avrà il compito, tra gli altri, di dare visibilità al mondo gay in un periodo non certo felice per la comunità lgbt italiana. Per l’importante evento tornerà alla conduzione Fabio Canino. Lo showman avrà il compito di condurre le due serate finali, il 19 e 20 agosto, al Mamamia di Torre del Lago, tempio del divertimento gay estivo.

Il comico toscano dovrà guidare fra prove e sfilate i concorrenti selezionati nei numerosi appuntamenti regionali e nelle due semifinali che si terranno al Gay Village di Roma con la conduzione di Cesira e al Padova Pride Village sotto la conduzione del performer Paolo Tuci. "Il ragazzo che sarà incoronato nuovo Mister Gay Italia – ha detto Alessio De Giorgi, direttore del portale Gay.it – avrà la responsabilità di rappresentare il mondo gay, sempre più visibili, ed è per questo che per la prima volta nel regolamento è stata inserita come unico requisito quello di aver fatto un coming out compiuto". Non solo bellezza, ma anche orgoglio quindi, per un’edizione che grazie alla partecipazione di grandi sponsor e personaggi di prestigio sembra destinata a rimanere nella storia del concorso.

Ti suggeriamo anche  Indigo Face con A Rose Is A Rose, da Londra la band italiana che celebra la comunità LGBT - video

"Visti i rigurgiti omofobici di questo periodo – ha dichiarato Fabio Canino -, vogliamo venire ancora più allo scoperto per fare capire che il gay non è una pazza urlante, ma anche il vicino di casa che incontri tutti i giorni in ascensore". "Chiaramente si tratta di un concorso e come tale non si può trascurare l’aspetto estetico. Ma deve passare anche il messaggio della normalità. I candidati devono dare prova di sensibilità", ha concluso Canino.