Gay.it festeggia 10 anni insieme a voi

Nata come una scommessa, Gay.it è diventata una realtà importante, anche grazie al sostegno della comunità lgbt italiana

Clicca qui per vedere come eravamo.

0 anni sono davvero tanti.

In 10 anni un bambino impara a parlare, a camminare, a guardare il mondo, ed anche a guardarlo con occhi diversi.

10 anni sono passati da quando io, Christian e Davide decidemmo, insieme a Gianluca, di registrare il nome di dominio gay.it

La ricordo ancora quella discussione, sulla tavola lunga come quelle dei monasteri, nella nostra casa sopra Pisa. Gianluca sosteneva che il sito che volevamo creare – notizie, servizi, una casa per le associazioni – doveva chiamarsi la Mela. Ma fu Christian – il Christian dallo sguardo lungo, ancora una volta – a proporre Gay.it. Sembrava un sogno pazzo, irrealizzabile. Controllammo: era libero. E fu così che nei giorni successivi lo registrammo, al CNR di Pisa.

Un nome di dominio vuol dire poco, di per sè. Guardate gay.fr, o gay.de, per capire che non basta avere un bel nome di dominio per fare un bel lavoro.

Noi ci abbiamo provato. E ci siamo riusciti. Almeno in parte. Non quanto vorremmo, ma qualche passo lo abbiamo fatto.

Gay.it intende mettersi alla testa della creazione di una fondazione che provi a fare delle cose belleCerto, Gay.it oggi è una Spa con oltre un milione di fatturato, che paga mensilmente quasi 20 stipendi, che ha interessi nell’e-commerce, nei viaggi e presto nella carta stampata.

Ti suggeriamo anche  Torna in libreria “Elementi di Critica Omosessuale” di Mario Mieli: ecco perché va letto

Ma non è stato facile e se lo abbiamo fatto è stato principalmente grazie alla comunità gay italiana.

Ai tanti gay che hanno scelto di venire a leggere le loro notizie su gay.it, anche quando la qualità della nostra informazione non era al top.

Ai tanti gay che si sono conosciuti sulle nostre chat, decidendo di abbonarsi ai nostri servizi e sostenendo così gli ingenti investimenti che stiamo facendo in quel settore.

Ai tanti gay che hanno viaggiato con noi, preferendo una agenzia gay ad una qualunque.

Ai tanti gay che hanno acquistato sul nostro sito di e-commerce una mutanda, un libro, un dvd.

Ai tanti gay che ci hanno perdonato i nostri mille errori: siamo toscani, gente calda e burbera, che litiga facilmente, ma anche popolo leale e vero.

Ai tanti etero e gay che hanno deciso di investire sui nostri media, magari sin dai primi giorni, e che in questi anni hanno confermato la loro scelta.

Se siamo qui è grazie a voi e le candeline della torta di questo decennale, che abbiamo deciso di festeggiare simbolicamente il 28 giugno anche se in realtà la data di registrazione è del 6, vorrei che le spegneste idealmente tutte e tutti voi.

Vorremmo quindi restituire idealmente una parte di quanto ci avete dato. E’ per questo che questi 10 anni vogliono essere una svolta: Gay.it intende infatti, investendo denaro, mettersi alla testa della creazione di una fondazione che, con tanti altri imprenditori, manager e sottoscrittori, provi a fare delle cose belle: a combattere l’omofobia nelle scuole, ad aiutare gli adolescenti lgbt in difficoltà, a stare a fianco delle persone lgbt anziane, a denunciare ingiustizie, discriminazioni, violenze.

Ti suggeriamo anche  La nuova app di Gay.it: news, chat, community in un'unica piattaforma

Nasce una nuova scommessa: speriamo solo di avervi ancora al nostro fianco, anche in questo caso.

A presto,

Alessio De Giorgi

Direttore

 Clicca qui per vedere come eravamo.