Gayleft: Prodi e Fassino impegnati sui PACS

I portavoce nazionali di GAYLEFT esprimono soddisfazione dopo la lettera inviata da Romano Prodi ai presidenti di Arcigay e Arcilesbica.

ROMA- “Dopo la lettera inviata da Romano Prodi ai presidenti di Arcigay e Arcilesbica con la quale il leader dell’Unione ribadisce l’impegno della coalizione di centrosinistra a ‘percorrere insieme a Voi, e non senza di Voi, il cammino in grado di portare a un riconoscimento pieno ed effettivo dei diritti delle persone che fanno parte delle unioni di fatto’, non possiamo che dichiarare tutta la nostra soddisfazione”. Lo affermano Andrea Benedino e Anna Paola Concia portavoce nazionali GAYLEFT.

“Per questi motivi– proseguono- GAYLEFT si impegnerà fino in fondo per far prevalere l’Unione alle prossime elezioni con spirito unitario. Non passa giorno, infatti, che da parte del centrodestra italiano non arrivino attacchi violenti e discriminatori nei confronti dei gay e delle lesbiche italiane. Sono loro i nostri veri avversari”.

“L’impegno formale di Romano Prodi, unito all’intervista di Piero Fassino a Babilonia ci convincono una volta di più che ci sono le condizioni affinchè nella prossima legislatura si possa scrivere una legge che preveda- concludono i due esponenti gay- riconoscimenti giuridici, diritti e tutele per le coppie di fatto omosessuali ed eterosessuali di questo paese”.