GB: consiglio musulmani, inaccettabili unioni gay

A meno di un mese dall’entrata in vigore in Gran Bretagna della legge che autorizza i matrimoni tra omosessuali, il presidente del Consiglio dei musulmani britannici non nasconde la sua contrarietà.

LONDRA – Le unioni gay sono dannose e “inaccettabili”. A meno di un mese dall’entrata in vigore in Gran Bretagna della legge che autorizza e regola matrimoni tra omosessuali, il presidente del Consiglio dei musulmani britannici (Mcb), Iqbal Sacranie, non nasconde la sua contrarietà. In un’intervista alla Bbc, definisce la “pratica” non corretta per quanto riguarda “salute” e “morale”, pur invitando alla tolleranza. “Dobbiamo – ha infatti sottolineato – essere tolleranti gli uni con gli altri”.

Nonostante la condanna sia stata ‘ammorbidita’ dall’appello finale alla tolleranza, le sue dichiarazioni hanno offeso la sensibilità di Peter Tatchell, leader di OutRage!, gruppo che si batte in Gran Bretagna per il riconoscimento dei diritti dei gay. “E’ tragico se una minoranza attacca un’altra – ha tuonato Tatchell – Sia le comunità musulmane che gay sono soggette a pregiudizio e discriminazione. Dovremmo essere uniti per combattere islamofobia e omofobia“.

Ti suggeriamo anche  Matteo B. Bianchi: "La mia Madonna ha i jeans e accoglie tutti"