GB: governo propone nuovi diritti per trans

di

I transessuali britannici potranno sposarsi secondo il loro nuovo sesso ed ottenere certificati di nascita sostitutivi con le nuove generalita'.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1043 0

LONDRA – I transessuali britannici potranno sposarsi secondo il loro nuovo sesso ed ottenere certificati di nascita sostitutivi con le nuove generalita’. E’ quanto propone il governo di Londra in un nuovo disegno di legge realizzato per mettere al passo il Regno Unito con la normativa europea in questo campo.
L’atteso provvedimento segue il verdetto pronunciato lo scorso luglio dalla Corte europea per i diritti umani, secondo cui l’attuale legislazione del Paese viola i diritti umani dei transessuali. Oggi il Regno Unito e’ uno dei quattro Paesi europei – assieme ad Albania, Irlanda e Andorra – che si rifiuta di concedere ai transessuali il permesso di cambiare l’indicazione relativa al genere sessuale sui certificati di nascita.
Secondo il previsto disegno di legge, anche i travestiti potranno inoltre aggiornare i propri certificati di nascita con le nuove generalita’ anche senza sottoporsi ad intervento chirurgico per cambiare sesso.

Leggi   Sapienza, bocciato il libretto per gli studenti transgender
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...