GB: il Governo darà diritti alle coppie gay

di

Il governo britannico ha rivelato ieri l'intenzione di estendere alle coppie omosessuali la maggior parte dei diritti goduti dalle persone sposate.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
765 0

LONDRA – Il governo britannico ha rivelato ieri l’intenzione di estendere alle coppie omosessuali la maggior parte dei diritti goduti dalle persone sposate ma critica i rilievi secondo cui il progetto sarebbe discriminatorio nei confronti degli eterosessuali.
Jacqui Smith, vice ministro per le pari opportunità, ha spiegato che lo Schema per la Registrazione delle Coppie Civili (CPRS) cancellerà molte delle questioni legali delle coppie omosessuali perch‚ le loro relazioni non sono legalmente riconosciute. “La registrazione delle coppie civili – ha detto – vuole puntare l’attenzione sul valore delle relazioni tra persone dello stesso sesso. Vuole aprire la strada al rispetto, al riconoscimento e alla giustizia per coloro ai quali sono stati negati troppo a lungo”.
Il progetto prevede l’assegnazione di sussidi pensionistici e della responsabilità sui bambini di ciascun membro della coppia. In caso di morte di uno dei due partner, l’altro membro della coppia avrà la facoltà di registrare il decesso, reclamare una pensione e godere dell’eredità e dei diritti di locazione. “Non sarà come un matrimonio” spiega Smith alla Bbc ” ma la coppia dividerà responsabilità e diritti e sarà riconosciuta dalla legge”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...