George Michael, escluso dal testamento l’ex Fadi Fawaz minaccia di andare fino alla Corte Suprema

di

Ma non è finita qui, perché anche Dallas' Kenny Goss, compagno di George dal 1996 al 2011, parrebbe voler contestare la sua esclusione dal ricco testamento.

CONDIVIDI
112 Condivisioni Facebook 112 Twitter Google WhatsApp
13397 1

Quasi due anni sono passati dalla morte di George Michael, deceduto il giorno di Natale del 2016, e il contenuto del suo testamento non ha ancora cessato di suscitare clamore.

Andros Georgiou, cugino del cantante, ha infatti confermato al tabloid The Sun che Fadi Fawaz, ultimo compagno di Michael, non è stato minimamente incluso all’interno del testamento. I quasi 140 milioni di dollari lasciati da George saranno devoluti in beneficenza e distribuiti in parti ovviamente non uguali tra le sorelle Yioda, Melanie e i suoi più fidati collaboratori. Ma di Fawaz, che ha vissuto con Michael per 4 anni, non vi è traccia.

‘Fadi sta minacciando di andare fino alla Corte Suprema. Gli sono state offerte 500.000 sterline, ma credo che si dovranno pagare un paio di milioni per sbarazzarsi di lui’, ha sottolineato Andros.

Fawaz, che in quest’ultimo anno e mezzo ha lanciato delle vere cannonate nei confronti della famiglia della popstar, dovrà inoltre lasciare la casa londinese dove ha soggiornato fino ad oggi. Ma non è finita qui, perché anche Dallas’ Kenny Goss, compagno di George dal 1996 al 2011, parrebbe voler contestare la sua esclusione dal ricco testamento.

Leggi   Elton John ricorda George Michael: 'provai ad aiutarlo ma non voleva essere aiutato'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...