“Gesù era un gay superintelligente”, parola di Sir Elton

In un’intervista la pop star ha detto di essere convinto che Gesù, oltre ad essere molto buono, fosse un gay superintelligente. Pacata reazione della Chiesa: “Le analisi lasciamole agli storici”.

Sir Elton questa volta l’ha sparata grossa, quanto meno in termini di risonanza. In un’intervista rilasciata a Parade, Elton John ha infatti dichiarato che Gesù era "un gay superintelligente". Stando alle parole pronunciate dal Baronetto di Sua Maestà, Gesù fu una persona straordinaria perché anche sulla croce, fu capace di perdonare chi lo aveva crocefisso. "Credo che Gesù avesse molta compassione, era un gay superintelligente, che ha capito i problemi dell’umanità – ha detto sir Elton -. Gesù voleva che noi ci amassimo e perdonassimo. Non capisco cosa renda le persone così crudeli. Prova ad essere una lesbica in Medio Oriente, sarebbe meglio essere morti". Nell’intervista al magazine statunitense, la pop star ha anche dichiarato si non amare per nulla il fatto di essere così famoso perché essere famosi "attrae i folli".

"La principessa Diana, Gianni Versace, John Lennon, Michael Jackson: tutti morti. Due di loro raggiunti da un colpo d’arma da fuoco sull’uscio di casa – ha detto John -. E non sarebbe accaduto se non fossero stati famosi". Il cantante ha spiegato di non aver avuto una guardia del corpo "fino a quando Gianni non è morto".Pacata nei toni, ma ovviamente di natura opposta, la risposta di un portavoce della Chiesa d’Inghilterra: "Le riflessioni di Sir Elton sull’amore e il perdono predicati da Gesù sono condivise da tutti i cristiani – ha commentato il portavoce – ma le valutazioni sull’aspetto storico della persona di Gesù forse sarebbe meglio lasciarle agli accademici".

Ti suggeriamo anche  Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture