Ghana, caccia all’uomo anti-gay. Il ministro: “Estirpiamoli”

di

Chiunque sia sospettato di essere omosessuale, in Ghana, viene denunciato e arrestato, su ordine del mimistro per l'Area Occidentale. Le comunità religiose avallano la caccia e nessuno la...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2166 0

E’ una vera e propria caccia all’uomo quella che si sta compiendo in Ghana contro le persone omosessuali. Ma la cosa più grave è che è una caccia voluta e sostenuta dal governo e avallata dalle comunità musulmane e cristiane.
E’ stato infatti il Ministro per l’Area Occidentale Paul Evans Aidoo a dichiarare che "bisogna fare ogni sforzo per estirpare queste persone dalla nostra società", chiedendo ai ganesi di individuare chiunque abbia atteggiamenti o comportamenti identificabili come omosessuali e denunciarli alla polizia perché provveda ad un arresto immediato.
A dare man forte all’omofobia di Stato, intervengono le comunità religiose. "Se l’omosessualità viene tollerata, presto la razza umana si estinguerà" ha predicato il reverendo Stephen Wengan davanti alle telecamere di Ghana Boradcasting Corporation.

Il clima si fa sempre più teso specialmente perché chiunque tenti di contrastare l’ondata di repressione omofoba viene etichettato come omosessuale e quindi denunciato. Questo fa sì che neanche le Ong o i gruppi locali che si occupano di diritti umani intervengono per opporsi alla caccia contro i gay.
"L’offensiva governativa anti-gay è conseguente alla campagna omofoba portata avanti dal Consiglio Cristiano del Ghana, che ha attaccato duramente e pubblicamente la comunità LGBT a più riprese – fa sapere con un comunicato il Gruppo EveryOne -. Chiediamo all’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, al Parlamento europeo e alla Commissione Ue di prendere con immediatezza una posizione che scongiuri nuove escalation di violenza omofoba, nonché il perpetrarsi di gravi violazioni dei diritti fondamentali di persone LGBT nel Paese sub-sahariano".

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Zackie Oh: sit-in davanti l'ambasciata greca a Roma
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...