Gianna Nannini torna a parlare: “Sono anarchica e pansessuale”

di

"Per me l'amore è consonanza di spirito, che è molto più importante del sesso".

CONDIVIDI
216 Condivisioni Facebook 216 Twitter Google WhatsApp
14725 0

Dopo il coming out dello scorso luglio, Gianna Nannini è tornata a parlare del suo privato nelle scorse ore, in occasione del lancio del singolo che anticiperà il nuovo album in uscita il prossimo 27 ottobre (“Amore gigante”).

La cantante senese, intervistata dal Corriere, ha dichiarato: “A Londra vivo da tempo. Sono anarchica, non credo al matrimonio”. La decisione di sposare la compagna nella capitale inglese, dunque, è stata dettata da altro: “Conosco Carla da quarant’anni e ho in lei totale fiducia. Se non ci fosse Penelope, mia figlia, non avrei mai fatto questo passo. Ma se mi succede qualcosa, Penelope per la legge italiana non avrebbe nessuno. In Inghilterra Carla la può adottare”.

La Nannini ha ricordato anche il primo fidanzatino (“Con lui solo baci e balli lenti”), la sua prima volta a Milano con un campione di moto “che ci sapeva fare” e ha raccontato come vive l’amore e la sessualità: “Sono pansessuale, ho amato uomini e donne. Per me l’amore è consonanza di spirito, che è molto più importante del sesso. Di solito l’amore è possessivo. Io credo nell’Amore gigante, come il titolo di un altro disco, che non lo è”.

Leggi   Collin Martin, il calciatore americano fa coming out
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...