Grazie a un bug, matrimoni gay nell’ultimo videogioco Nintendo

Nel gioco Tomodachi Collection, simile a The Sims, gli uomini posso sposarsi fra loro. Non le donne, però. Nintendo conferma sia un bug

In Giappone è appena uscito “Tomodachi Collection: New Life”: molto simile a “The Sims” , è ultimo videogioco di casa Nintendo.

Anche se Tomadachi probabilmente non arriverà mai nei negozi occidentali, sta comunque facendo parlare di sè nei siti specializzati di mezzo mondo.

A pochi giorni dall’uscita è stato scoperto un piccolo “bug”: nel videogioco anche gli uomini possono sposarsi tra loro, crescere figli, etc, esattamente come una coppia etero.

Alle coppie lesbiche non va altrettanto bene: almeno per ora il bug riguarda solo gli uomini.

Dal punto di vista economico e d’immagine, pare che quello che doveva essere un errore abbia comportato più benefici che danni a Nintendo. Sembra infatti che le vendite del gioco siano incrementate proprio grazie a questa feature involontaria.

Sfortunatamente l’assistenza clienti di Nintendo, chiamata a rispondere sulla questione, si è detta conscia del “problema” e sta già lavorando per risolverlo.

“Problema”? Nintendo! Siete così sicuri che sia davvero un “problema”?

Restiamo in attesa di aggiornamenti.