Grillini a Roma distribuirà centomila profilattici

Campagna elettorale agli sgoccioli anche a Roma, dove il candidato sindaco Franco Grillini distribuirà 100 mila preservativi contro il “virus clericale”. “Goditi il tuo voto” è lo slogan scelto.

Una distribuzione di centomila profilattici per difendere Roma "dal virus clericale". Questa ‘iniziativa messa in atto, a pochi giorni dal voto, dal candidato sindaco del Partito socialista Franco Grillini, che ha annunciato l’intenzione di distribuire a partire da domani centomila preservativi in 90 piazze della città. Goditi il tuo voto, lo slogan prescelto.

«Una distribuzione – spiega il candidato sindaco a Roma Franco Grillini – in sintonia con la mia storia e il mio programma elettorale che pone la lotta alle malattie a trasmissione sessuale, e il diritto alla felicità, tra le priorità».

Secondo Grillini il «virus clericale» ha già colpito «l’ex leader radicale Rutelli che, sotto l’influenza di Ruini non assicurerà ai romani nessuna delle riforme necessarie e di civiltà necessarie alla capitale di uno Stato laico».

La distribuzione dei profilattici elettorali per "Grillini Sindaco" inizierà domani pomeriggio davanti alla sede del Messaggero «perché non ha mai parlato della presenza del Partito socialista nella campagna elettorale e non ha mai citato il sottoscritto, calpestando il diritto all’informazione dei cittadini», spiega il candidato del Ps.

Con lui ci saranno il senatore uscente Gerardo Labellarte e Rapisardo Antinucci, entrambi candidati socialisti alla Camera nel collegio Lazio 1.

 

(Comunicato stampa)

LEGGI ANCHE

Storie

Metro rainbow: anche Roma vuole la sua fermata arcobaleno

Il luogo sarebbe già stato scelto: la fermata Colosseo della metro B.

di Alessandro Bovo | 13 Febbraio 2019

Storie

Gay Street di Roma, gigolò aggredisce messicano e scappa

Per ora, le accuse per il gigolò sono lesioni gravissime e omissione di soccorso. Sconosciute le cause della colluttazione.

di Alessandro Bovo | 9 Gennaio 2019

Viaggi

Un week-end romano: i migliori hotel gay-friendly della Capitale

Perché non passare tre giorni in una delle più belle città del mondo?

di Alessandro Bovo | 24 Novembre 2018