Haiti, coppia gay in prima fila negli aiuti

Due giovani americani sono diventati gli eroi di Haiti. Hanno aperto un sito internet per raccogliere fondi e hanno comprato medicinali e cibo per i bambini.

Luke Montgomery e Nate Gudias sono diventati due piccoli eroi. Consulente aziendale il primo e ricercatore ambientale il secondo, subito dopo il disastro di Haiti hanno messo in pausa le loro vite lavorative e si sono rimboccati le maniche per mettere in campo una serie di iniziative a favore della popolazione colpita dal terremoto. Come il sito internet Cause Commandos, ad esempio, grazie al quale hanno già raccolto 10 mila euro per comprare medicinali e cibo per i bambini.

Luke, e Nate non sono nuovi a iniziative umanitarie. Nate, in particolare, ha fondato pochi anni fa un orfanotrofio per i bambini affetti dal virus HIV proprio ad Haiti. La struttura è rimasta miracolosamente in piedi nonostante tutto il reso intorno sia crollato durante il disastro.

«Non siamo professionisti del volontariato – racconta Nate – ma volevamo fare qualcosa e ci siamo messi su un aereo, tutto qua. Dopo essere atterrati nella Repubblica Dominicana siamo andati alla prima farmacia per comprare antibiotici, antidolorifici e altre cose essenziali come le garze, le siringhe e gli omogenizzati. Abbiamo riempito il Suv che avevamo preso a noleggio e ogni borsa che avevamo portato con noi. Poi abbiamo guidato tutta la notte fino al confine con Haiti dove poi abbiamo dato tutto a una nave già carica di aiuti»

Ti suggeriamo anche  Savona, c'è il primo divorzio da unione civile

Su Youtube i due invitano tutti a donare quello che possono e promettono che il 100% sarà dato alla popolazione di Haiti. Perché non credergli?