Star di Broadway fa coming out: ‘sono sieropositivo, abbattiamo lo stigma’

di

"Io, Hernando Umana, sono un orgoglioso gay che vive con l'HIV. Cazzo, è proprio bello da dire". Il bellissimo post di un ballerino di Broadway.

CONDIVIDI
278 Condivisioni Facebook 278 Twitter Google WhatsApp
10449 0

Hernando Umana è un volto noto di Broadway, un talentuoso ballerino che ha preso parte a spettacoli come Kinky Boots” e “School of Rock”.

Ebbene nelle ultime ore il bel Umana, via Instagram, ha deciso di fare coming out, rivelando di essere sieropositivo.

Questo è di gran lunga il più importante, spaventoso, post liberatorio della mia vita. Torniamo a 10 anni fa, quando a soli 20 anni mi venne diagnosticato l’HIV“. “Non dimenticherò mai il momento in cui me l’hanno detto. Non era possibile, avevo dormito insieme a solo 3 persone nella mia vita“. ” Questo non può essere vero. Le prime parole che mi uscirono dalla bocca furono “quanto tempo potrò vivere?“. Ed è così che mi sono istruito. Nella mia testa mi era stato inculcato che gli omosessuali sieropositivi meritassero di morire. Beh, sono qui per chiudere quella merda. Non c’è niente di sbagliato in me e sono più sano ora di quanto non lo sia mai stato. Negli ultimi 10 anni ho incontrato innumerevoli uomini sieropositivi. Alcuni di questi uomini sono stati così colpiti dallo stigma  da non raccontare mai la loro verità, arrivando addirittura a non prendere le medicine. Nella nostra comunità  lo stigma è più pericoloso della malattia. Abbiamo ancora molte lotte da portare avanti per tutte quelle persone che non hanno il privilegio delle medicine. Ecco perché ringrazio persone come Peter Staley che ha rischiato la vita per noi. Ringrazio quei milioni di persone che hanno dovuto soffrire e morire per questa malattia. Ringrazio quei gay che sono stati costretti a fare coming out in un momento così spaventoso. Questi uomini e queste donne hanno combattuto e sono morti per arrivare dove siamo ora. Prendere una pillola di notte e non doversi mai preoccupare di morire. Portare la malattia a un punto in cui è IMPOSSIBILE trasmetterla. Come posso vergognarmi di questo? Onoro la loro eredità raccontando la mia storia“.

Umana ha poi sollecitato tutti a fare domande, ad informarsi, a non avere paura.

Usate i preservativi. State attenti. Scriviamo la parola fine nei confronti di questo stigma e alla fine lo sconfiggeremo per sempre! A tutti coloro che hanno domande, non sentitevi stupidi a chiedere qualcosa al riguardo. Non è colpa tua se c’è una mancanza di conoscenza. A tutti quelli che hanno paura di parlare del loro stato di salute, avete trovato almeno un ragazzo, proprio qui. Sei AMATO. Sei BELLISSIMO e non c’è niente di sbagliato in te. Io, Hernando Umana, sono un orgoglioso gay che vive con l’HIV. Cazzo, è proprio bello da dire“.

::takes deep breath:: This is by far the most important, scary, liberating post of my life. Here we go- 10 years ago, at a young young age of 20, I was diagnosed with HIV. I’ll never forget the moment they told me. It wasn’t possible- I had only slept with 3 people in my life! This can’t be true. The first words out of my mouth were “how long do I have to live?” That’s how uneducated I was about it. It had been drilled in my head that gay people get HIV because of wrong doings and they deservingly die from it. Well I’m here to shut that shit down. There is NOTHING wrong with me and I am healthier than I’ve ever been. In the last 10 years I’ve met countless of HIV positive men. Some of these men are so affected by the stigma that they don’t tell a soul about their status, even go as far as not taking their medication. In our extremely privileged community the stigma is more dangerous than the disease. We still have a lot of fighting to do for the people who don’t have the privilege of cost affective medication. So I stand on the shoulders of people like @staleypr who risked his life for us. I stand on the shoulders of the millions of people who had to suffer and die from this disease. I stand on the shoulders of the gay men who were forced out of the closet in such a scary time. These men and woman fought and died to get to where we’re at now- To take a pill at night and never have to worry about dying. To get the disease to a point where it is IMPOSSIBLE to transmit (undetectable).How can I be ashamed of this? I honor their legacy by telling my story. So let’s talk about it. Let’s ask questions. Take your prep. Use condoms. Be SAFE. Let’s end this stigma forever and eventually end HIV forever! To those who have questions- don’t feel dumb asking anything about it. It’s not your fault there’s such a lack of education out there. To those who are afraid to talk about their status- you’ve got at least one guy right here 🙂 you are LOVED. You are BEAUTIFUL and there is nothing wrong with you. I, Hernando Umana, am a proud gay man LIVING with HIV. Fuck that feels good to say. #actup #fightthestigma #endthestigma #hiv #broadway #bcefa #mytruth

Un post condiviso da hernandoumana (@hernandoumana) in data:

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...