Il test HIV ora può essere fatto grazie a una chiavetta usb: ecco la nuova invenzione da Londra

di

Il dispositivo, creato dall'Imperial College di Londra, permetterebbe di testare in modo quasi immediato la viremia del sangue.

CONDIVIDI
26 Condivisioni Facebook 26 Twitter Google WhatsApp
4618 0
Gli scienziati hanno sviluppato uno dispositivo simile a una chiavetta usb che può aiutare le persone sieropositive a misurare la loro carica virale. L’innovazione viene dalla Divisione malattie infettive dell’Imperial College di Londra.
I pazienti con l’HIV vedono la loro carica virale ridursi grazie ai farmaci, ma sono costretti a fare test regolarmente per misurare la propria viremia nel sangue, per monitorare che i farmaci funzionino e non sviluppino resistenza al farmaco. Ma i test attuali hanno bisogno di almeno 3 giorni per l’esito, poiché richiedono di mandare il sangue in un laboratorio. La nuova tecnica può aiutare proprio coloro che vivono in aree con poche infrastrutture a misurare la propria carica virale, o semplicemente a testarsi in modo quasi istantaneo.
Lo studio e i relativi risultati tecnologici creano un approccio innovativo al test. Il monitoraggio della carica virale è cruciale per il successo delle terapie. Si è riusciti a concentrare le tecnologie di un laboratorio in uno spazio ridottissimo.
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...