I francesi accettano un presidente gay

Un sondaggio svolto dalla rivista Têtu rivela che solo il 26% dei francesi sarebbe sconvolto dal fatto di avere un rpesidente della repubblica omosessuale.

Per la prima volta in una indagine, la maggioranza dei francesi (il 73%) ha detto che non si scandalizzerebbe se fosse eletto un presidente della Repubbblica omosessuale. La rivista francese Têtu ha chiesto a una società di realizzare un sondaggio sui principali argomenti collegati all’omosessualità nella campagna per le elezioni presidenziali. Il sondaggtio rivel ache il 9% dei francesi considera che la rivelazione della sua omosessualità impedirebbe definitivamente a un candidato presidente di essere eletto, e il 49% pensa che ciò ridurrebbe sensibilmente le sue possibilità, contro il 39% che pensa che non cambierebbe niente.

Ma solo un francese su quattro (il 26%) srebbe sconvolto da un presidente della Repubblica gay, mentre il 73% non si scomporrebbe più di tanto. Nel 1997 era invece il 52% a considerarlo scioccante, e la rivista collega la milgior eirsposta al dibattito che è stato favorito dai PaCS e dal coming out di Bertrand Delanoe (foto), sindaco di Parigi.

Storie

Giovanna Vivinetto, l’insegnante trans licenziata denuncia la scuola

Parte la denuncia ai danni della scuola Kennedy di Roma, dove Giovanna era insegnante.

di Alessandro Bovo