I Paesi Baschi aprono alle coppie gay

Il Parlamento dei Paesi Baschi nel nord della Spagna ha adottato una legislazione che riconosce gli stessi diritti legali a tutte le coppie, sia sposate che no, etero o gay.

VITORIA – Il Parlamento dei Paesi Baschi nel nord della Spagna ha adottato una legislazione che riconosce gli stessi diritti legali a tutte le coppie, sia sposate che no, etero o gay.

La legge spiana il cammino al diritto per i gay all’adozione.

La nuova legge mette i Paesi Baschi in linea con la Catalogna, Navarra e Andalusia, tre altre regioni spagnole che hanno già adottato provvedimenti simili.

L’assemblea nella regione basca, un area piena di problemi con un forte movimento separatista che include una minoranza militante, è dominata ora dal partito nazionalista moderato.

La nuvoa legge basca conferisce alle coppie non sposate gli stessi diritti in tema di adozione, tasse e cure mediche, ponendole sullo stesso piano con le coppie sposate.

Ti suggeriamo anche  Re Felipe VI, storico messaggio alla comunità LGBT spagnola