I VIAGGI DELL’ORGOGLIO

Il Bari Pride sbarca alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Domenica 16 febbraio, politici e operatori presentano i pacchetti studiati per la settimana del Pride. Alla scoperta della Puglia.

BARI – Orgoglio, turismo e accoglienza. Per la prima volta una manifestazione nazionale gay sarà presente al più grande evento dedicato agli operatori turistici italiani. Alla Borsa Internazionale del Turismo, in programma dal 15 al 18 febbraio a Milano, infatti, si parlerà del Gay Pride nazionale di Bari. Domenica 16 febbraio, alle 10.30, al Padiglione 17 della Sala Gialla 1 della Fiera di Milano, il Presidente della Provincia di Bari, Marcello Vernola, l’Assessore al Turismo della Provincia Elio Cuomo, il presidente nazionale di Arcigay, Sergio Lo Giudice, il portavoce nazionale del BariPride2003 Michele Bellomo e i rappresentanti delle agenzie coinvolte, presenteranno le offerte turistiche e di accoglienza correlate con la settimana dell’orgoglio gay, in programma nel capoluogo pugliese dal 3 al 7 giugno. Per l’occasione sarà presentato anche il nuovo sito Internet del BariPride2003, che verrà messo in rete proprio in occasione della BIT di Milano.

L’operazione, resa possibile anche grazie all’Assessorato al Turismo della Provincia di Bari, conferma come la settimana dell’orgoglio omosessuale sarà anche un evento di grande impatto turistico per Bari e tutta la Puglia. Un’occasione per far conoscere alle decine di migliaia di attivisti e partecipanti, attesi nel capoluogo regionale il prossimo giugno, le bellezze paesaggistiche, artistiche e culturali del “tacco” d’Italia. Insieme a enogastronomia, sport, tempo libero e naturalmente divertimento notturno. Con un livello di accoglienza e di offerta turistica adeguato alle esigenze della comunità omosessuale, alla quale sono destinate diverse proposte di pacchetti turistici messi a punto da alcuni operatori specializzati in viaggi per gay e lesbiche, tra cui Out Travel di Pisa. Per una regione che ormai da anni è la terza destinazione ideale per il turismo omosessuale, dopo Toscana e Emilia Romagna, la prima nel Sud Italia.

Ti suggeriamo anche  Il sindaco di Lugano: "Il Pride? Lo ospitiamo perché siamo una città aperta"

David Di Giacomo, manager della Out Travel di Pisa, illustrerà le proposte messe a punto per accogliere gay e lesbiche nella settimana dell’orgoglio omosessuale: «La nostra offerta turistica in occasione del Pride a Bari – ci spiega – si concentrerà oltre che su hotel in città, soprattutto su strutture agrituristiche del circondario, quindi in masserie e trulli». Proprio il tipo di strutture d’accoglienza che sono al centro di un grosso intervento di “rilancio” da parte dell’assessore provinciale al turismo Elio Cuomo, anche lui presente alla conferenza stampa. «Si tratta di sistemazioni atipiche e suggestive – dice ancora Di Giacomo – che permetteranno ai gay e le lesbiche di vivere la settimana gay in sintonia con una terra ricca di attrattive e con tradizioni di accoglienza e ospitalità».

Oltre ai soggiorni in trulli e agriturismi, OutTravel arricchirà nelle prossime settimane le proposte di contenuti con indicazione di circuiti artistici ed enogastrnomici. «Se la Puglia, come del resto quasi in tutta Italia, non offre strutture dedicate ad una clientela esclusivamente gay – precisa Di Giacomo – ciò non esclude la possibilità di trascorrere una settimana in occasione del Pride godendo delle peculiari risorse di questa terra».

Per informazioni e prenotazioni www.outtravel.it