Il comune di Milano concede il patrocinio al Gay Pride

di

Come promesso in campagna elettorale, il neo sindaco Giuliano Pisapia inizia la sua politica gay-friendly e il primo gesto è il patrocinio al Pride. Mori: "E' il cambiamento...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2021 0

La notizia arriva direttamente da Twitter dove prima Marco Mori, presidente di Cig Arcigay Milano, e subito dopo Giuliano Pisapia, neo sindaco del capoluogo lombardo, "il comune ha concesso il patrocinio al Pride di Milano del 25 giugno". "E’ il cambiamento che stavamo aspettando" ha commentato Mori sul sito di microblogging.

"A seguito del grande successo dell’Europride di Roma, anche a Milano patrocinio al GayPride – scrive invece, sempre su Twitter, Giuliano Pisapia -. (il Pride) si terrà il prossimo 25 giugno".

Già in campagna elettorale, tra la comunità lgbt milanese e l’allora candidato a sindaco del centrosinistra, si era istaurato un dialogo e un rapporto di fiducia. Pisapia era statol’unico aspirante primo cittadino a incontrare le associazioni gay e lesbiche, a rispondere alle domande che gli attivisti gli hanno posto e ad impegnarsi ufficialmente per l’istituzione del registro delle coppie di fatto. Quando, il lunedì del ballottaggio, la vittoria di Pisapia è divenuta ufficiale, Arcigay e la comunità lgbt è stata tra le prime a festeggiare e a congratularsi per il risultato, auspicando un vero cambiamento per la città anche sui temi cari a gay e lesbiche. Il primo segnale è appena arrivato.

Leggi   Milano Pride 2018, un trionfo d'amore
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...