Il finto Cassano chiama Cecchi Paone: “facciamo la pace”

Un finto Cassano chiama Cecchi Paone e gli chiede scusa per le dichiarazioni sui gay nel calcio: “Io non ce l’ho con i froci”. E il conduttore entusiasta: “Facciamo la pace pubblicamente”.

Durante la trasmissione di Piero Chiambretti su Rai Radio 2, un finto Cassano chiama Alessandro Cecchi Paone e gli chiede scusa per le dichiarazioni sui gay nel calcio: "Io non ce l’ho con i froci". E il conduttore entusiasta: "Facciamo la pace pubblicamente".